ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Google+ Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 1 a 10 su 27

Chiesa VS Letteratura

  1. #1
    Matricola FdT
    Uomo
    Iscrizione: 29/10/2007
    Messaggi: 18
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito Chiesa VS Letteratura

    All'uscita del bestseller di Dan Brown " Il codice DaVinci " la chiesa ha subito condannato questo romanzo per la sua natura blasfema e contraddittoria verso i principi cristiani. Voi che cosa ne pensate e per voi a è corretto l'intervento della Chiesa in rapporto con la questo tipo di letteratura?


  2. # ADS
     

  3. #2
    Moderatrice Holly
    Donna 28 anni
    Iscrizione: 1/4/2006
    Messaggi: 35,137
    Piaciuto: 10079 volte

    Predefinito

    in un certo senso, sì, penso sia corretto.
    dan brown ha scritto una marea di cavolate solo per far soldi, senza prove fondate, e con le poche prove fondate confutate in toto.
    è giustificabilissimo il fatto che la chiesa abbia avuto da ridire. In un certo senso si è trattato di diffamazione.

    quello che è meno giustificabile è la lista dei libri proibiti, che i cattolici dovevano tenere in considerazione fino ad una sessantina di anni fa. figuravano nomi come quelli Foscolo e Leopardi. Sono semplicemente due autori totalmente atei, anzi, nemmeno completamente, in un certo senso per Foscolo, che si crea una religione laica, ma che comunque ha una concezione meccanicistica, materialistica e casualistica della natura, come il Leopardi. questo bastava, in passato, per giudicarli immorali. nella lista, figurava, che io ricordi, D'Annunzio. Beh, lui è effettivamente un maiale, ma non di certo da essere considerato blasfemo, la maggior parte dei doppi sensi e delle allusioni sessuali, nel piacere ad esempio, sono velate, e talvolta difficili da cogliere.
    ma ora...sembra che da questo punto di vista le cose si siano "moderate", anche se basti tener presente che Foscolo era considerato immorale, per poter immaginare quanto bigotta fosse la Chiesa in passato. questo è niente.
    Difficile dire se il mondo in cui viviamo sia una realtà o un sogno.

  4. #3
    Overdose da FdT
    Donna 32 anni da Genova
    Iscrizione: 20/3/2007
    Messaggi: 5,326
    Piaciuto: 4 volte

    Predefinito

    Non lo so. A mio parere probabilmente la Chiesa ha un po' esagerato nei toni nella polemica contro Brown; sì, d'accordo, ha scritto un romanzo intriso di balle storiche, ma stiamo sempre parlando di un romanzo, e sono convinta che paradossalmente, se non si fosse scatenato tutto quel putiferio contro il libro, alimentato anche dalla Chiesa, probabilmente Brown non avrebbe avuto tutto il successo mondiale che ha avuto, e molte delle bufale contenute nel libro, si sarebbero rivelate da sole per quel che erano: invenzioni, e basta.
    Invece, dando contro a Brown in quel modo, agli occhi di qualcuno la Chiesa ha voluto mettere a tacere uno che avrebbe potuto svelare il suo segreto meglio custodito, e automaticamente scagliarsi contro Brown ha sortito l'effetto contrario a quello sperato: tanti hanno intravisto ne Il Codice Da Vinci un fondo di verità, anche dove non c'era, e hanno preso per buone molte delle affermazioni del libro, senza darsi pena di informarsi meglio.
    Per il resto, concordo con holly.
    Think of me long enough to make a memory

  5. #4
    Moderatrice Holly
    Donna 28 anni
    Iscrizione: 1/4/2006
    Messaggi: 35,137
    Piaciuto: 10079 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da HaunterOfTheDark
    Non lo so. A mio parere probabilmente la Chiesa ha un po' esagerato nei toni nella polemica contro Brown; sì, d'accordo, ha scritto un romanzo intriso di balle storiche, ma stiamo sempre parlando di un romanzo, e sono convinta che paradossalmente, se non si fosse scatenato tutto quel putiferio contro il libro, alimentato anche dalla Chiesa, probabilmente Brown non avrebbe avuto tutto il successo mondiale che ha avuto, e molte delle bufale contenute nel libro, si sarebbero rivelate da sole per quel che erano: invenzioni, e basta.
    Invece, dando contro a Brown in quel modo, agli occhi di qualcuno la Chiesa ha voluto mettere a tacere uno che avrebbe potuto svelare il suo segreto meglio custodito, e automaticamente scagliarsi contro Brown ha sortito l'effetto contrario a quello sperato: tanti hanno intravisto ne Il Codice Da Vinci un fondo di verità, anche dove non c'era, e hanno preso per buone molte delle affermazioni del libro, senza darsi pena di informarsi meglio.
    Per il resto, concordo con holly.
    infatti concordo su questo.

    il libro era diffamatorio nei confronti della chiesa, e si è difesa nel modo sbagliato.
    ora credere o no in Dio sta alla sensibilità di ognuno. ma che dan brown si sia inventato quattro cazzate per vendere copie, a discapito della "società" (definizione oggettiva e cinica) più potente del mondo, è oggettivo. solo che era diffamatorio come libro, ha messo in dubbio convinzioni di duemila anni, calunniando la Chiesa e accusandola di una delle poche colpe che non ha avuto.

    sì, la chiesa è stata per millenni malata di oscurantismo, ok. ma non dobbiamo mangiarci sopra a questo.

    per quello se ha avuto da ridire è stata più che giustificata.
    Difficile dire se il mondo in cui viviamo sia una realtà o un sogno.

  6. #5
    Overdose da FdT
    Donna 32 anni da Genova
    Iscrizione: 20/3/2007
    Messaggi: 5,326
    Piaciuto: 4 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da °holly°
    infatti concordo su questo.

    il libro era diffamatorio nei confronti della chiesa, e si è difesa nel modo sbagliato.
    ora credere o no in Dio sta alla sensibilità di ognuno. ma che dan brown si sia inventato quattro cazzate per vendere copie, a discapito della "società" (definizione oggettiva e cinica) più potente del mondo, è oggettivo. solo che era diffamatorio come libro, ha messo in dubbio convinzioni di duemila anni, calunniando la Chiesa e accusandola di una delle poche colpe che non ha avuto.

    sì, la chiesa è stata per millenni malata di oscurantismo, ok. ma non dobbiamo mangiarci sopra a questo.

    per quello se ha avuto da ridire è stata più che giustificata.
    Si, d'accordo... Però a parte tutto, allora perchè non hanno mosso un dito quando è uscito Angeli e Demoni, sempre di Brown?
    D'accordo, non mette in dubbio molti capisaldi della religione cristiana, ma coinvolge le alte cariche della Chiesa in un intrigo per affossare la Chiesa stessa, a mio parere quello avrebbe dovuto scatenare molto più putiferio del Codice Da Vinci, e attenzione, Angeli e Demoni è stato scritto da Brown prima del Codice, eppure è passato quasi sotto silenzio, almeno finchè non è stato ripubblicato come "Un altro libro del geniale autore de Il Codice Da Vinci", insomma nessuno l'avrebbe letto se non fosse sorto il "caso Dan Brown" legato al Codice, montato anche dalla Chiesa... Pur con tutte le ragioni del mondo, si sono dati un po' la zappa sui piedi da soli secondo me...
    Think of me long enough to make a memory

  7. #6
    Moderatrice Holly
    Donna 28 anni
    Iscrizione: 1/4/2006
    Messaggi: 35,137
    Piaciuto: 10079 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da HaunterOfTheDark
    Si, d'accordo... Però a parte tutto, allora perchè non hanno mosso un dito quando è uscito Angeli e Demoni, sempre di Brown?
    D'accordo, non mette in dubbio molti capisaldi della religione cristiana, ma coinvolge le alte cariche della Chiesa in un intrigo per affossare la Chiesa stessa, a mio parere quello avrebbe dovuto scatenare molto più putiferio del Codice Da Vinci, e attenzione, Angeli e Demoni è stato scritto da Brown prima del Codice, eppure è passato quasi sotto silenzio, almeno finchè non è stato ripubblicato come "Un altro libro del geniale autore de Il Codice Da Vinci", insomma nessuno l'avrebbe letto se non fosse sorto il "caso Dan Brown" legato al Codice, montato anche dalla Chiesa... Pur con tutte le ragioni del mondo, si sono dati un po' la zappa sui piedi da soli secondo me...
    Perché angeli e demoni era PALESEMENTE una pura invenzione.
    nel codice invece si è anche permesso il lusso di dire che era tutto vero e documentato -.-"

    sul fatto che si sia data la zappa sui piedi da sola però nessuno lo mette in dubbio
    Difficile dire se il mondo in cui viviamo sia una realtà o un sogno.

  8. #7
    Overdose da FdT
    Donna 32 anni da Genova
    Iscrizione: 20/3/2007
    Messaggi: 5,326
    Piaciuto: 4 volte

    Predefinito

    Il fatto che fosse "documentato" non è così falso eh
    Alcune delle teorie su Maria Maddalena e altre cose, sono contenute in un libro "serio", vale a dire uno studio fatto da alcuni storici e archeologi, in cui si propone parte delle tesi che poi Brown sfrutterà per il libro.
    Peccato che lo stesso Brown si sia "dimenticato" di citare le fonti di tali teorie, e per questo ha avuto una denuncia per plagio dagli autori del libro.
    Sapendo questo, a maggior ragione non capisco il motivo per cui accanirsi così su un romanzo, e lo ripeterò all'infinito, romanzo è quasi sinonimo di finzione per come la vedo io, e non sullo studio "serio" condotto sugli stessi argomenti da altre persone, che comunque lo hanno pubblicato ed è stato tradotto in varie lingue..
    Think of me long enough to make a memory

  9. #8
    Moderatrice Holly
    Donna 28 anni
    Iscrizione: 1/4/2006
    Messaggi: 35,137
    Piaciuto: 10079 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da HaunterOfTheDark
    Il fatto che fosse "documentato" non è così falso eh
    Alcune delle teorie su Maria Maddalena e altre cose, sono contenute in un libro "serio", vale a dire uno studio fatto da alcuni storici e archeologi, in cui si propone parte delle tesi che poi Brown sfrutterà per il libro.
    Peccato che lo stesso Brown si sia "dimenticato" di citare le fonti di tali teorie, e per questo ha avuto una denuncia per plagio dagli autori del libro.
    Sapendo questo, a maggior ragione non capisco il motivo per cui accanirsi così su un romanzo, e lo ripeterò all'infinito, romanzo è quasi sinonimo di finzione per come la vedo io, e non sullo studio "serio" condotto sugli stessi argomenti da altre persone, che comunque lo hanno pubblicato ed è stato tradotto in varie lingue..
    io tempo fa vidi un documentario, serio, in cui fornivano prove pratiche di quante cazzate avesse detto, come il priorato di sion, oppure anche cose sull'ultima cena di leonardo (la mano tipo, apparteneva a qualcuno, questo l'ho studiato in storia dell'arte), o anche la chiesa in scozia quella della fine, che lui descriveva, l'ho vista in video ed era tutta un'altra cosa.

    alcune cose sì, se l'è inventate di sana pianta e le ha spacciate per vere.
    Difficile dire se il mondo in cui viviamo sia una realtà o un sogno.

  10. #9
    blablaologa illusione
    Donna 102 anni
    Iscrizione: 26/5/2007
    Messaggi: 5,696
    Piaciuto: 2007 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da °holly°
    in un certo senso, sì, penso sia corretto.
    dan brown ha scritto una marea di cavolate solo per far soldi, senza prove fondate, e con le poche prove fondate confutate in toto.
    è giustificabilissimo il fatto che la chiesa abbia avuto da ridire. In un certo senso si è trattato di diffamazione.

    quello che è meno giustificabile è la lista dei libri proibiti, che i cattolici dovevano tenere in considerazione fino ad una sessantina di anni fa. figuravano nomi come quelli Foscolo e Leopardi. Sono semplicemente due autori totalmente atei, anzi, nemmeno completamente, in un certo senso per Foscolo, che si crea una religione laica, ma che comunque ha una concezione meccanicistica, materialistica e casualistica della natura, come il Leopardi. questo bastava, in passato, per giudicarli immorali. nella lista, figurava, che io ricordi, D'Annunzio. Beh, lui è effettivamente un maiale, ma non di certo da essere considerato blasfemo, la maggior parte dei doppi sensi e delle allusioni sessuali, nel piacere ad esempio, sono velate, e talvolta difficili da cogliere.
    ma ora...sembra che da questo punto di vista le cose si siano "moderate", anche se basti tener presente che Foscolo era considerato immorale, per poter immaginare quanto bigotta fosse la Chiesa in passato. questo è niente.
    nella bibbia ci sono una marea di cavolate. con la differenza che all'inizio de 'il codice da vinci' c'è scritto espressamente che è un'opera di fantasia.
    "vuoi sposarmi?" "non posso, tra un po' devo uscire"

  11. #10
    Moderatrice Holly
    Donna 28 anni
    Iscrizione: 1/4/2006
    Messaggi: 35,137
    Piaciuto: 10079 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da illusione

    nella bibbia ci sono una marea di cavolate. con la differenza che all'inizio de 'il codice da vinci' c'è scritto espressamente che è un'opera di fantasia.
    la bibbia è un libro che generalmente ha un valore spirituale. anzi, molto spesso, il valore simbolico della bibbia è esplicitato. in ogni caso sta alla sensibilità di ognuno dargli un valore o meno.

    dan brown a pagina due scrive che tutti i documenti e tutte le boiate che ha scritto esistono e sono documentate. la storiella è fantasia, questo dice. lui dice di aver scritto una storiella fantasia che però ha a che fare con la sacrosanta verità. ma non è così.
    Difficile dire se il mondo in cui viviamo sia una realtà o un sogno.

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Discussioni simili

  1. Coppie famose in letteratura
    Da Usher nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 15/10/2007, 19:59
  2. letteratura latina
    Da sk8er88 nel forum Scuola, università, lavoro
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 28/6/2007, 18:37
  3. testi di letteratura greca
    Da Holly nel forum Scuola, università, lavoro
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 1/11/2006, 22:31
  4. Letteratura...
    Da Kim nel forum Sondaggi
    Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 26/2/2006, 10:20
  5. Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 19/12/2005, 13:11