ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Google+ Feed RSS Seguici su YouTube
Visualizzazione risultati da 1 a 3 su 3

Poppy

  1. #1
    FdT quasi assuefatto
    Donna
    Iscrizione: 30/9/2004
    Messaggi: 397
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito Poppy

    Il mio nome è Poppy, e già con questa introduzione potrei chiudere.

    Passavo tutto il mio tempo rinchiuso in un attico con due rincoglioniti che si spacciavano per i miei genitori. Se lui andava a buttare l'immondizia, subito lei mi si avvicinava con una faccia da ebete e un alito pauroso per chiedermi con un tono lagnoso e inascoltabile: "Poppy, Poppy! Ma dove è andato il papà? Eh? Dove è andato il papà?"
    Ma che cazzo mi frega a me, avrei voluto dirle.

    Se lei andava al cesso, lui subito mi chiedeva, con lo stesso tono insopportabile e da nenia dell'idiozia: "Ma dove è andata la mamma? Eh? Non c'è pù, non c'è pù!"
    Ma che cazzo mi frega a me!, avrei voluto dirgli. Si dice "più" e non "pù", avrei voluto dirgli. Voi non siete mio padre e mia madre, avrei voluto dirgli. Voi siete due teste di cazzo.

    Se stavo un attimo rilassato, disteso sul mio schifo di letto azzurro con le paperelle disegnate, lui gettava una palla in fondo al corridoio e urlava: "Prendi la palla, Poppy! Prendi la palla!"
    Ma perché?!? Cristo, voglio sapere perché! Sto dormendo. Sono tranquillo. Perché mi devo sbattere per andare a prendere una palla che aveva in mano e che di sua sponte ha scagliato in fondo al corridoio? Capisco se gli fosse caduta e mi avesse chiesto: "Per cortesia, Poppy, puoi prendermi la palla?"

    Sarebbe stato contento se durante il sonno lo avessi svegliato per andare a raccattarmi una palla?
    Ma ero costretto ad andare a prenderla, perché in caso contrario avrebbe detto a quell'arpia maledetta, a quella strega infernale: "Amore, Poppy non sta bene: non vuole giocare con la palla."
    E allora via: dal veterinario e poi dieci iniezioni di vitamine. Mi veniva la voglia di giocare con le sue, di palle.
    Ma chi cazzo glielo avrà mai detto che se un cane non gioca con la palla sta male? Mica sono un rincoglionito deficente come lui.

    D'inverno lo schifo totale, assoluto. Lei mi faceva degli orribili vestitini di lana ed ero costretto a portarli, se no prendevo freddo e mi veniva la tosse. Ma dove lo avrà letto questa stronza, che mi sarebbe potuta venire la tosse?
    Ma non li vedeva i peli? A cosa credeva servissero? Non aveva delle intuizioni vedendo che d'estate perdevo il pelo e di inverno me ne cresceva parecchio?
    E, maledizione, quante volte mi aveva sentito tossire in vita sua?

    E così, oltre al supplizio del caldo infernale, dovevo anche fare la figura del pirla con i cani che incontravo al parco e che mi prendevano seduta stante per il culo.
    "Ma guarda quanto è bello Poppy", mi dicevano. E se la ghignavano. Ogni tanto trovavo uno sfigato come me e allora ci capivamoo e la tristezza passava un po'.
    E aveva intenzione di farmi un berrettino, la cretina.

    Ma una volta capito che il berrettino merdoso al quale lavorava era indirizzato a me sono scappato. Appena hanno lasciato la porta socchiusa per andare a vedere la nipotina dei vicini, una bimbetta strillante che mi pento di non averle morso le chiappe, sono corso giù per le scale e al diavolo tutti quanti. Ora vivo male, per carità, randagio e preso a calci, ma almeno un po' di libertà me la godo.
    La cosa più difficile è stata togliermi il cappottino. Ho dovuto strisciare lungo i muri e farmi dare unghiate da cagnacci per romperlo e levarlo, ma alla fine ce l'ho fatta ed è stata una liberazione completa.

    Si era deciso, in quella casa di idioti, che avrei dovuto guardare in televisione i films di Lassie e Rin Tin Tin. Volevano vedere come reagivo.
    "Guarda, Poppy! Chi è quello? Eh?"
    Sono attori, avrei voluto dirgli. Lo so che è una televisione, mica sono un idiota.
    Ma loro avrebbero voluto che io fossi andato da quei cani, che avessi cercato di toccarli con la zampa abbaiando stupito e curioso e incredulo, che avessi ficcato il naso sullo schermo. E a volte lo facevo, così glielo impiastricciavo tutto di muco, il loro televisore di merda.

    Prima di andare a dormire lei mi cantava una ninna nanna. Io la guardavo come per dirle: "Ma mi vuoi mollare o no?"
    Lei diceva: "Com'è tenero il nostro Poppy, gli manca solo la parola."
    Pensavo Ringrazia Iddio, brutta cogliona, perché se potessi parlare ti insulterei per ore. E se avessi le dita prensili ti ficcherei il berrettino di lana su per il culo.


  2. # ADS
     

  3. #2
    FdT-dipendente
    Donna 27 anni da Cagliari
    Iscrizione: 1/10/2004
    Messaggi: 1,394
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    meno male ke ho sl gatti!

  4. #3
    Overdose da FdT
    Uomo
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 6,184
    Piaciuto: 122 volte

    Predefinito

    approvo la mozione gatti