ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Google+ Feed RSS Seguici su YouTube
Visualizzazione risultati da 1 a 7 su 7
Like Tree5Mi piace
  • 1 Intervento di imok
  • 1 Intervento di MagicCarpet
  • 2 Intervento di Jo Constantine
  • 1 Intervento di Jo Constantine

I Migranti

  1. #1
    "Etiamsi omnes, ego non" imok
    Uomo 32 anni
    Iscrizione: 1/5/2005
    Messaggi: 16,401
    Piaciuto: 3483 volte

    Predefinito I Migranti

    Trovata in rete, la riporto..

    Diialogo fra un italiano ed un estone:



    e- Ciao
    i- Ciao
    e- Tutto ok da voi?
    i- Sì... cioè, più o meno.... sai, la storia dei migranti.
    e- Migranti?
    i- Sì, gli sfollati da guerre, fame, persecuzioni, genocidi...
    e- ... pioggia di sangue, rane, piaghe bibliche assortite...
    i- eh?
    e- Le cavallette no?
    i- Scusa?
    e- No, niente, è che mi stavi elencando tutte le sciagure e le piaghe bibliche, ti dicevo: ti stai scordando le cavallette.
    i- Ah, ok. Niente, non avevo capito. Sì, comunque, sì, i migranti.
    e- E chi sono 'sti migranti?
    i- Te lo stavo dicendo; attraversano il Mediterraneo, vengono da noi... senza documenti, senza niente, poracci.
    e- Ah! Nemmeno senza visto. Senza documenti proprio.
    i. Beh, sì, sai... vengono da...
    e- Piaghe bibliche e cavallette, sì, ho capito. Quindi sono clandestini.
    i- No, sono migranti.
    e- Scusami eh, io non so da voi, ma io uno che entra nel mio Paese o tenta di entrarci senza documenti è un clandestino come minimo.
    i- Sì, ma Manconi dice che non vanno chiamati così.
    e- Chi?
    i- Manconi.
    e- E chi è 'sto Manconi, che ruolo ha?
    i- Beh, non lo so di preciso, ma dice che è un termine non corretto, razzista, instilla pregiudizi...
    e- Razzista? E che per essere clandestino devi avere per forza la pelle bianca se no sei "migrante"?
    i- Ma no... sì, è che ecco sì. E poi la presidentessa.
    e- Eh?
    i- Presidentessa, la Boldrini, la presidentessa della Camera
    e- Sì, ho capito, ma "presidente" è il participio presente di praesidere, che senso ha declinarlo? Allora perché non c'è il badante e la badantessa?
    i- Ma no, è che è sessista.
    e- Eh?
    i- Sessista.
    e- Tiene proprio assai a che pensare 'sta qua, eh?
    i- E poi è una risorsa.
    e- 'Sta Boldrini?
    i- I migranti.
    e - I clandestini. Perfino la rappresentante al parlamento europeo ha detto che chi emigra per motivi economici è un clandestino punto. E sono almeno due terzi del totale.
    i- Vabbe', insomma, la presidentessa.
    e- La presidente; è un verbo, participio presente.
    i- OdDio: la Boldrini, contento?
    e- Ok.
    i- Dice che sono una risorsa.
    e- I clandestini.
    i- I migranti. Sì, insomma, dice che sono come i partigiani.
    e- Ma i partigiani combattevano, mica scappavano.
    i- E che sono una risorsa.
    e- I partigiani?
    i- No, i migranti.
    e- Quindi vengono con beni di fortuna, risorse, idee, spendono...
    i- No, non hanno niente.
    e- Competenze, istruzione, sono skilled, talented...
    i- No, niente.
    e- No, scusa ma allora che risorsa sono?
    i- Sono una risorsa per il nostro futuro.
    e- Per la minchia di Odino, ma m'hai appena detto che non hanno niente!! Che non hanno competenze perché la più parte sono stati nel villaggio fino a mo', che non parlano una parola d'Italiano. E che risorsa sono, alimentare?? Li fate alla piastra con le patate novelle? Siete diventati cannibali???
    i- E comunque dobbiamo dividere il benessere.
    e- Benessere.
    i- Sì.
    e- Ma m'avevi detto che c'è crisi, crisi tremenda, famiglie senza reddito, giovani senza lavoro, gente che si suicida...
    i- Sì, ma possiamo sbloccare delle risorse per l'accoglienza, il patto di stabilità.
    e- Ma il patto di stabilità non è quello per cui anche se un comune ha soldi da un lato, e dall'altro una strada che va a pezzi od il tetto di una scuola che cade in testa ai bambini, non può usare i soldi?
    i- Sì, ma si può derogare, si può modificare.
    e- No no no no no scusa, ma per la mazza di Thor, ma non era questa storia del patto di stabilità una roba tremenda, difficilissima, incredibile e quasi impossibile da sbloccare. Per anni si è detto, e mo'?
    i- C'è l'emergenza migranti.
    e- Clandestini.
    i- Sì insomma, c'è l'emergenza.
    e- E quando ai bambini cadono i tetti delle scuole in testa non è emergenza?
    i- C'è il patto di stabilità.
    e- Ah, ecco.
    i - Comunque alla fine è un dovere dare un tetto e del cibo a chi non ne ha.
    e- E fin qui siamo d'accordo.
    i- E il wi-fi.
    e- Cosa?
    i- Il wi-fi. Uai fai. Non è chiaro?
    e- So cos'è un wi-fi. Non mi è chiara la relazione con i clandestini.
    i- Migranti.
    e- Ok.
    i- Beh scusa, li metti in mezzo al nulla in campagna, come comunicano senza wi-fi?
    e- E che c'attaccano a sto wi-fi?
    i- Eeeh! I terminali! Smartphone, tablet...
    e- Ma m'hai appena detto che non hanno niente.
    i- Vero.
    e- Però hanno il, wi-fi.
    i- No, quello glielo diamo noi.
    e- Ah, giusto.
    i- E mica Vodafone o Tim glielo da gratis.
    e- Giusto, ok ok ok. E' welfare. Quindi c'è questo free wi-fi in tutta Italia. Bravi.
    i- No.
    e- Come no?
    i- Solo dove ci sono i migranti.
    e- Clandestini.
    i- Insomma hai capito, dai.
    e- E perché?
    i- Perché se no sono condizioni disumane.
    e- Ok. Non capisco ma mi adeguo. Quindi da voi lo Stato interviene tipo se uno è malato, ha una macchina per respirare e non può pagare la corrente. Beh, mi sembra giusto.
    i- No.
    e- Come no?
    i- Gli tagliano la corrente.
    e- La corrente.
    i- Sì.
    e- E perchè?
    i- Perché non ha pagato.
    e- E il wi-fi?
    i- Cosa?
    e- Il wi-fi è gratis?
    i- No, lo paghiamo noi.
    e- E pagare anche la corrente al disgraziato attaccato ad una macchina?
    i- E come facciamo, dobbiamo tenere in ordine i conti. Sai l'Europa...
    e- Insomma se uno non è clandestino...
    i- Migrante
    e- Vabbe', insomma, intendo... almeno se tipo un anziano vostro con la pensione al minimo, non ce la fa, può andare in uno di questi agriturismo e gli danno almeno un piatto di minestra. Vabbe', meglio che niente. Lo immaginavo che doveva essere un'esagerazione quella dei vecchi che rovistavano nell'immondizia.
    i- No.
    e- Ah, qualcosa in più, chiaro... D'altronde è italiano, ha lavorato una vita per e nel Paese...
    i- No, non ci siamo capiti, mica può andare all'agriturismo a chiedere il piatto di minestra. Ma chi l'ha detto?
    e- Ah! E i clandestini sì?
    i- Migranti.
    e- Aspiranti profughi va meglio?
    i- Sì, aspiranti; fanno il concorso come alle Poste. Migranti!
    e- Ok, mi arrendo. Li chiamo migranti.
    i- Grazie.
    e- Magari serve a far spuntare i documenti, forse non è ancora stagione.
    i- E basta!
    e- Scusa.
    i- Promesso?
    e- Promesso.
    i- Comunque sì, il capo del nostro governo ha detto che andrà in Europa a farsi sentire.
    e- Sì, ma infatti ho visto che pendono dalle vostre labbra.
    i- Eddai...
    e- Non muovono un passo senza consultarvi, oh. Si vede proprio che sono plagiati. Paiono delle creature. Perfino un po' intimoriti.
    i- Ebbasta!
    e- Occhio che non vi denuncino per maltrattamenti.
    i- Un attimo, “creature” non mi pare molto estone.
    e- Ho un prozio che ha una pizzeria a Posillipo.
    i- Ah. Bello. Come si chiama?
    e- Kasparius.
    i- Kasparius non mi sembra quel gran colpo di genio come nome per una pizzeria.
    e- No, Kasparius è mio zio. La pizzeria si chiama "Vide o'fiordo quant'é bello 'spira tanto sentimento"
    i- Forse era meglio Kasparius. E va bene?
    e- Malissimo, sta pensando di tornare a fare il minatore nello Jotunheim.
    i- Mi spiace.
    e- E dire che credeva tanto nella sua specialità: la pizza con aringhe, verivorst, fnigerall, kissell e kringel
    i- Sarebbe?
    e- Sanguinaccio, salsiccia cotta nello strutto, pane nero raffermo e uva passa. Non ha avuto fortuna.
    i- Ma pensa...
    e- E sì che ha messo pure un cartello sulla porta “Parliamo Estone”.
    i- Quando la malasorte si accanisce non c'è nulla da fare.
    e- Ma ha già un amico anche lui pizzaiolo, Islandese, che la vuole rilevare.
    i- Islandese.
    e- Ma in cucina c'è anche sua moglie che è Inuit.
    i- Inuit.
    e- Sì, Franco.
    i- Un Islandese che si chiama Franco?
    e- No, una Inuit.
    i- Eh?
    e- La moglie.
    i- L'amico islandese si chiama Franco e sua moglie è Inuit?
    e- No, la moglie dell'amico si chiama Franco.
    i- Non ho inteso.
    e- Presso alcune tribù eschimesi Franco é un nome femminile.
    i- Ho bisogno di un moment.
    e- Dicevo, Franco e suo marito...
    i- Sì.
    e- Credono molto nella pizza alla foca.
    i- Pizza alla foca.
    e- Lei fa anche il calzone al narvalo, mi dicono.
    i- Calzone al narvalo.
    e- Mi dicono che è ottimo.
    i- Eh, magari con un bel Lacrima Christi è la morte sua.
    e- Mi hanno chiesto di entrare in società.
    i- Io mi terrei ben stretto il numero di quella miniera nello Jotunheim.
    e- Dicevi del vostro premier?
    i- Ti ho detto: ha dichiarato che andrà a farsi sentire forte e chiaro in Europa.
    e- Sì, ma che urli bene perché mi paiono uno zinzino duri d'orecchio.
    i- Che ci vuoi fare.
    e- Sarà la vecchiaia.
    i- E comunque abbiamo il piano B.
    e- Mi devo essere perso il piano A.
    i- E comunque bisogna fidarsi dei propri partner.
    e- Lo diceva anche mia cugina Gruninga prima di beccarsi l'AIDS.
    i- Poi, insomma, bisogna, anche essere un po' cittadini del mondo.
    e- Bella questa, me la segno: cittadini del mondo...
    i- Sì, insomma, un' unica realtà.
    e- Sì, Cristina D'Avena. Quindi mi stai dicendo che la tua pensione te le pagherà un Norvegese o un tipo di Dubai?
    i- Ma no, ma che c'entra. E' l'assenza di pregiudizi, di meschinità...
    e- Capito.
    i- Ad esempio, 'sta storia dei migranti.
    e- Clandestini.
    i- Avevi promesso.
    e- Scusa
    i- Si, dai, dicevo: pensa che Salvini.
    e- Chi è Salvini.
    i- iI segretario di un partito razzista.
    e- Questo non è bene. Che vuole fare? Robe tipo pogrom, linciaggi in piazza, apartheid nelle scuole, campi di prigionia, profilazione su base razziale? No, questo non è effettivamente per nulla buono.
    i- No, ha detto che chi è senza documenti, soldi, lavoro, del quale non conosciamo l'identità, le intenzioni, i trascorsi, la nazionalità, non può entrare in Italia.
    e- Ah.
    i- E che dobbiamo aiutarli a casa loro.
    e- Per le palle pelose di Fenrir!
    i- Ma ti rendi conto?
    e- A 'sto qua Hitler e Leopoldo del Belgio gli fanno una pippa, eh?
    i- Mi par di ravvisare una lieve ironia.
    e- Ma no, figurati, non mi permetterei mai. Quale sarà la prossima crudele mossa di questo spietato razzista? Magari un giorno chiedere a qualcuno di vedere il biglietto sul tram?
    i- E piantala!
    e- Se non lo fermiamo, forse un giorno arriverà a negare il 4g e gli schermi curvi da 60" negli agriturismi!!
    i- Ma ti credi divertente?
    e- E' un'emergenza umanitaria! Fermatelo!! O mio Dio!!!
    i- Ebbasta!!!
    e- Mi dicevi di questo Gengis Khan redivivo?
    i- Ti dicevo che il governatore di una regione italiana, quando questo Salvini.
    e- Il razzista.
    i- Il razzista. Insomma, 'sto Salvini ha detto che non si vuole prendere la scabbia.
    e- La scabbia?
    i- Sì, ce n'è qualche caso. A Milano.
    e- "Qualche" quanti?
    i- Qualche centinaio.
    e- Ah, niente di preoccupante.
    i- Gestibile, sì.
    e- Sì, immagino. Fino a quando fra i cadaveri vedi il pavimento è gestibile. Capisco.
    i- DICEVO: 'sto Salvini
    e- Il razzista.
    i- Il razzista. ha detto che la scabbia lui non se la vuole pigliare.
    e- Ma pensa.
    i- Già.
    e- Spietato proprio, oh.
    i- E quest'altro gli ha rinfacciato che è un razzista.
    e- Logica ferrea, direi.
    i- Ma non solo.
    e- OdDio.
    i- Eh già.
    e- Non me lo dire. Ha detto che non si vuole prendere nemmeno il colera.
    i- Aaaaaaah...
    e- Ma è una SS questo qua.
    i- Se non la pianti ti tiro un frigo in testa.
    e- Ok, dimmi.
    i- DICEVO: sui giornali, ma anche dei medici.... gli hanno poi fatto notare che è un atteggiamento meschino.
    e- Meschino.
    i- Sì.
    e- Quindi se io non voglio prendermi la scabbia sono razzista e meschino.
    i- Non è questo il punto.
    e- E per essere una brava persona rispettabile che devo fare, iniettarmi l'ebola?
    i- Ma che ci parlo a fare con te.
    e- Non ho nemmeno la scabbia.
    i- Ma crepa. E comunque sono polemiche che non hanno senso.
    e- Nessuno.
    i- Lo hanno scritto sui giornali: la scabbia è contagiosa.
    e- Meglio tardi che mai.
    i- MA facilmente curabile.
    e- Anche le abrasioni anali lo sono, ma questo non vuol dire che io me ne vada in giro a cercare qualcuno che me lo butti a c***.
    i- Vado a prendere il frigo.
    A MagicCarpet piace questo intervento
    "Se gommo tiene io vince gara, se gommo non tiene io come bomba dentro montagna..." (Markku Alèn)

  2. # ADS
     

  3. #2
    Nepotista razzista MagicCarpet
    Uomo 49 anni
    Iscrizione: 24/2/2014
    Messaggi: 1,483
    Piaciuto: 697 volte

    Predefinito

    Talvolta sono necessari i comici e le barzellette per farci accendere il cervello....
    A imok piace questo intervento
    E poi, e poi....Gente viene qui e ti dice di sapere già ogni legge delle cose.....

  4. #3
    Pesciolino nell'acquario. Half shadow
    Uomo 29 anni
    Iscrizione: 20/7/2008
    Messaggi: 11,109
    Piaciuto: 806 volte

    Predefinito

    Alla fine della fiera l'italiano della barzelletta è un patetico comunista, convinto anche di tutte le sparate della boldrini.
    Un forte desiderio può far vincere.

  5. #4
    "Etiamsi omnes, ego non" imok
    Uomo 32 anni
    Iscrizione: 1/5/2005
    Messaggi: 16,401
    Piaciuto: 3483 volte

    Predefinito

    Ehm...
    "Se gommo tiene io vince gara, se gommo non tiene io come bomba dentro montagna..." (Markku Alèn)

  6. #5
    Wowbagger Jo Constantine
    Uomo 29 anni da Roma
    Iscrizione: 29/1/2009
    Messaggi: 31,898
    Piaciuto: 9034 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Half shadow Visualizza il messaggio
    Alla fine della fiera l'italiano della barzelletta è un patetico comunista, convinto anche di tutte le sparate della boldrini.
    Alla fine della fiera, per due soldi, un topolino mio padre comprò.

  7. #6
    Pesciolino nell'acquario. Half shadow
    Uomo 29 anni
    Iscrizione: 20/7/2008
    Messaggi: 11,109
    Piaciuto: 806 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Jo Constantine Visualizza il messaggio
    Alla fine della fiera, per due soldi, un topolino mio padre comprò.
    Due soldi che ai tempi della lira sarebbero stati 2000 lire, oggi 2 euro...
    Un forte desiderio può far vincere.

  8. #7
    Wowbagger Jo Constantine
    Uomo 29 anni da Roma
    Iscrizione: 29/1/2009
    Messaggi: 31,898
    Piaciuto: 9034 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Half shadow Visualizza il messaggio
    Due soldi che ai tempi della lira sarebbero stati 2000 lire, oggi 2 euro...
    Dio santo...

Discussioni simili

  1. Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 27/10/2013, 22:41
  2. Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 5/3/2011, 13:24
  3. Per Natale 1000 migranti sbarcati a Lampedusa
    Da zwirner nel forum Notizie politiche ed economiche
    Risposte: 103
    Ultimo messaggio: 29/12/2008, 22:16