ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Google+ Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 1 a 10 su 17

Strage del circeo: Guido è libero, ha scontato pena

  1. #1
    Mai più senza FdT RudeMood
    Donna 38 anni
    Iscrizione: 3/2/2009
    Messaggi: 10,246
    Piaciuto: 1043 volte

    Predefinito Strage del circeo: Guido è libero, ha scontato pena

    ROMA - "E' una ferita che si è riaperta ancora una volta. E' ancora sento la rabbia che mi mangia il cuore e l'anima ma tanto non c'é nulla da fare in questo Paese la giustizia non funziona. Gianni Guido che massacrò mia sorella, andò a casa a cenare e poi tornò al Circeo a finire quello che aveva cominciato, è libero e chi ruba una mela, i poveracci stanno in galera". Lo sfogo è di Letizia Lopez, sorella di Rosaria, uccisa a seviziata al Circeo nel settembre del 1975.

    Il cadavere di Rosaria fu trovato in una 127, parcheggiata in viale Pola a Roma, insieme a una agonizzante Donatella Colasanti a pochi metri dall'abitazione dei genitori di Gianni Guido nel quartiere Trieste a Roma. "Il signor Guido non ha affatto scontato la sua pena; è andato in Argentina, è scappato all'estero - dice Letizia Lopez - ha fatto gran parte della condanna ai servizi sociali, ha usufruito di permessi. Ma insomma mi chiedo con quale coraggio una persona così con quello che ha fatto, e senza mostrare pentimento, ora gira libero per Roma". Letizia Lopez da alcuni anni si è trasferita a Roma. "Potrei incontrarlo in strada anche stasera - dice Letizia Lopez - cosa gli farei? Davvero non lo so, non sono una persona violenta, ma credo che gli chiederei come sta, come si sente, come fa a vivere con quei mostri che gli abitano nell'anima. In questi anni, più che pensare a Gianni Guido, che non ci ha chiesto mai veramente perdono, mi è venuta voglia di andare sotto casa dei genitori, anche di quelli di Andrea Ghira: avrei avuto voglia di sistemare uno striscione con la scritta 'assassini'. Credo che la responsabilità di quello che hanno fatto queste persone, che allora erano poco piu di ragazzi, sia anche da attribuire ai loro genitori". Letizia Lopez non crede neppure alla morte di Andrea Ghira, anche se una perizia della procura di Roma e il dna dimostrò che era sua la salma trovata nel cimitero della Legione straniera, dove si era arruolato, nella enclave spagnola di Melilla in Marocco.



    "Ho sempre pensato che questa è gente ricca che ha avuto coperture importanti - dice Letizia Lopez - mi sto battendo per far riaprire quel caso, ma trovare un perito e convincere un magistrato a far rifare il dna è impossibile". Infine Angelo Izzo:" Fra un po' uscirà anche lui - dice la sorella di Rosaria Lopez - d'altronde si è visto quando è uscito quello che ha fatto: ne ha ammazzate altre due, madre e figlia". Di diversa opinione, almeno su Gianni Guido, è il legale di Letizia Lopez, l'avvocato Antonio Gattuso. "Gianni Guido - dice - forse è l'unico che ha veramente pagato il suo debito con la giustizia. Ha fatto la galera, e mi risulta che la famiglia abbia pagato ai tempi 100 milioni di lire come risarcimento".

    ANSA.it - Letizia Lopez: "Una ferita che si e' riaperta"


    :O
    La servitù, in molti casi, non è una violenza dei padroni, ma una tentazione dei servi.

    I cinici sono tutti moralisti, e spietati per giunta.





  2. # ADS
     

  3. #2
    Overdose da FdT
    Uomo
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 6,184
    Piaciuto: 122 volte

    Predefinito libero gianni guido

    Socialmente non pericoloso,Gianni Guido resta libero» Il giudice del tribunale di Sorveglianza ha respinto la richiesta della procura che voleva la libertà vigilata

    ROMA - Nessuna libertà vigilata per Gianni Guido uno dei responsabili della strage del Circeo (30 settembre del 1975), ormai libero dopo aver finito di scontare la sua pena il 25 agosto scorso. Lo ha deciso il giudice del tribunale della Sorveglianza Enrico della Ratta Rinaldi sciogliendo così la riserva apposta all'esito della dell'udienza del 21 settembre scorso, durante la quale la procura aveva chiesto che all'uomo venisse applicata appunto la misura di sicurezza della libertà vigilata per Gianni Guido. L'uomo resta quindi libero.

    «NON PERICOLOSITA' SOCIALE» - In particolare, il giudice della sorveglianza, secondo quanto riferito dal suo legale, l'avvocato Massimo Ciardulo, «ha dichiarato la non pericolosità sociale di Guido sulla scorta del percorso giudiziario che lo ha visto ottenere nel tempo tutti i benefici premiali previsti dalla legge Gozzini». «Si tratta di un provvedimento ineccepibile sia dal punto di vista giuridico che logico - ha detto - Dal punto di giuridico perché ha rispettato tutte le scadenze delle legge Gozzini. Dal punto di vista logico perché da circa cinque anni a questa parte Guido ha goduto progressivamente di maggior libertà fino ad ottenere l'ottenere l'affidamento al servizio sociali e tali benefici sono stati concessi sulla base di puntuali relazioni scientifiche». In sede di condanna a trent'anni di reclusione a Guido erano stati inflitti anche tre anni di libertà vigilata.
    «RIMORSO» - «Il reato commesso ha costituito per Gianni Guido un evento che ha radicalmente modificato l'evoluzione della sua personalità, contribuendo ad orientarla verso la riflessività, la consapevolezza della complessità, la ricostruzione etica e rendendola attraversata dal tormento e dal rimorso e il tormento per il crimine commesso». Questo un altro dei passaggi dell'ordinanza di sei pagine del giudice della Ratta Rinaldi che oltre a valutare la condotta tenuta da Guido, parla del suo percorso di studi: «Studi condotti con molta serietà che hanno portato alla laurea in lettere ottenuta con pieni voti». Guido, riferisce il giudice, ora «collabora alla gestione del patrimonio di famiglia e fa traduzioni». L'ex pariolino, come era emerso dalle relazioni dei magistrati, ha collaborato anche con la Caritas e in particolare traduceva testi di filosofia e religiosi dallo spagnolo, lingua che conosce molto bene. Nel tracciare il percorso di riabilitazione di Guido, parlando della detenzione nel carcere di Civitavecchia, a partire dal 2005, il giudice scrive: «Gli operatori dell'Istituto rilevano il parziale superamento delle difese emotive dovute allo schiacciante senso di colpa ed un percorso di rielaborazione critica dei reati». (corriere)
    ------------------
    Uno rimane sempre mostro o c'e la possibilità della redenzione o tutta una mossa ? libero si o no? coscienza o società un vero dilemma visto che questo episodio non ci cpuo lasciare indifferenti

  4. #3
    Mai più senza FdT RudeMood
    Donna 38 anni
    Iscrizione: 3/2/2009
    Messaggi: 10,246
    Piaciuto: 1043 volte

    Predefinito

    Avevo aperto un topic un mese fa : http://forum.fuoriditesta.it/attuali...tato-pena.html


    La servitù, in molti casi, non è una violenza dei padroni, ma una tentazione dei servi.

    I cinici sono tutti moralisti, e spietati per giunta.





  5. #4
    Can che dorme Wolverine
    Uomo 33 anni
    Iscrizione: 3/4/2006
    Messaggi: 43,730
    Piaciuto: 2780 volte

    Predefinito

    Uno del genere non doveva essere liberato......mai.....
    That is not dead which can eternal lie, and with strange aeons even death may die

    (Abdul Alhazred)

  6. #5
    Mai più senza FdT RudeMood
    Donna 38 anni
    Iscrizione: 3/2/2009
    Messaggi: 10,246
    Piaciuto: 1043 volte

    Predefinito

    Il compare., Izzo, lo fecero uscire.
    Mentre stava fuori uccise altre due persone, madre e figlia.

    Secondo me deve rimanere in galera, ma a zappare la terra.
    La servitù, in molti casi, non è una violenza dei padroni, ma una tentazione dei servi.

    I cinici sono tutti moralisti, e spietati per giunta.





  7. #6
    Mai più senza FdT lakeofire
    Uomo 34 anni
    Iscrizione: 11/9/2007
    Messaggi: 13,626
    Piaciuto: 66 volte

    Predefinito

    Ho unito i due topic

  8. #7
    mr stagger lee
    Utente cancellato

    Predefinito

    E' solo una delle vicende più disgustose della storia recente italiana, perché mai tenerlo in carcere a vita?

  9. #8
    Zeitgeist
    Utente cancellato

    Predefinito

    Poi si dice che la gente sia disgustata dalla giustizia italiana...

  10. #9
    Dovahkiin
    Utente cancellato

    Predefinito

    La commutabilità della pena porta a questi paradossi.

  11. #10
    Sempre più FdT
    Uomo 51 anni da Firenze
    Iscrizione: 20/6/2008
    Messaggi: 2,501
    Piaciuto: 5 volte

    Predefinito

    è uno skifocerti soggetti non dovrebbero tornare in liberta; non dimentichiamoci poi cosa è successo con angelo izzo

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni simili

  1. il mondo di patty- giusy e guido
    Da Nicole96 nel forum Cinema e televisione
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 12/12/2008, 19:09
  2. Strage al mercato
    Da Aka4 nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 27/6/2008, 22:13
  3. Dare per scontato.
    Da luxury nel forum Argomento libero
    Risposte: 49
    Ultimo messaggio: 15/4/2007, 12:55
  4. Libro:L'invenzione delle razze di Guido Barbujani
    Da Killuminato nel forum Cultura, libri e arte
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 7/11/2006, 10:55