ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Visualizzazione risultati da 1 a 8 su 8
Like Tree16Mi piace
  • 2 Intervento di Canalfeder
  • 1 Intervento di Holly
  • 1 Intervento di urlo in silenzio

Sedicenne uccisa a Lecce dal fidanzato diciassettenne

  1. #1
    Moderatrice Holly
    Donna 30 anni
    Iscrizione: 1/4/2006
    Messaggi: 35,153
    Piaciuto: 10100 volte

    Predefinito Sedicenne uccisa a Lecce dal fidanzato diciassettenne

    Per dovere di cronaca vi metto il link, ma penso che ne abbiate tutti letto / sentito notizia.

    Noemi, ritrovato il cadavere della 16enne scomparsa a Lecce. Fidanzato 17enne confessa: "L'ho uccisa" - Repubblica.it

    A me questa storia ha messo i brividi.
    Poco fa mi sono malauguratamente imbattuta nel video dell'arresto dell'omicida, che ha rischiato il linciaggio perché, accompagnato fuori dai carabinieri, sbeffeggiava la folla. Mi ha fatto venire il mal di stomaco nonostante io non sia una persona molto impressionabile.
    La famiglia di lei aveva anche denunciato il ragazzo. E non è servito a nulla.
    Io sono davvero senza parole, è anche difficile formulare un pensiero davanti a una disumanità tale. Ci sarà sicuramente un enorme problema dietro l'educazione del ragazzo. Ma a diciassette anni sei grande, a diciassette anni capisci il confine fra il bene e il male e ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.
    In pochi giorni un gruppo di quindicenni assalta una turista polacca e una trans, due carabinieri violentano due turiste americane e questo. Non comprendo chi ne fa ancora un problema di razza. O una questione femminile. Non capisco perché al centro della discussione ci sia la vittima, quando dovrebbe essere un dibattito sui carnefici. Che le istituzioni siano quel che sono non lo ha mai messo in dubbio nessuno, ma c'era una denuncia della famiglia verso il carnefice in questo caso. E non c'è tutela della vittima. E non c'è la cultura della tutela, non ci sarà finché le due ragazzette americane "erano sbronze e quindi se la sono cercata"

    (sempre per dovere di cronaca:

    Firenze, il racconto delle ragazze: "Parevano gentili, poi lo stupro. Non abbiamo urlato per paura, quei due in divisa erano armati" - Repubblica.it)

    Difficile dire se il mondo in cui viviamo sia una realtà o un sogno.

  2. # ADS
     

  3. #2
    Moderatore 2.0 Canalfeder
    Uomo 23 anni da Barletta-Andria-Trani
    Iscrizione: 27/2/2008
    Messaggi: 12,195
    Piaciuto: 2822 volte

    Predefinito

    "Consideriamo anche questo mito delle città dello sballo. Andiamo a combattere anche questo fenomeno, questa elegia del divertimento e dello sballo nelle città italiane. Lo stupro merita punizioni drastiche, ma questa trasformazione delle nostre città in posti di sballo aumenta il rischio. [...]Comportiamoci bene: la cultura dello sballo aumenta questi rischi."

    Queste sono solo alcune delle parole estrapolate dall'intervento di Gasparri, attuale vicepresidente del Senato, durante un intervento su LA7 mentre si parlava dello stupro delle due ragazze americane da parte di due carabinieri. Se la discussione si sposta sistematicamente, ogni qualvolta la cronaca parli di violenze e stupri, su come erano vestite le ragazze, se hanno fatto l'occhiolino, se avevano bevuto e tutte queste altre presunte "attenuanti" piuttosto che sulla violenza vera e proprio, è chiaro che il problema di fondo sia anche culturale. Il problema è che nei dibattiti si dà per scontata la violenza come atto da condannare e quindi ci si sposta su altri fattori, in questo caso utili politicamente (a Gasparri per dare contro a droga e alcool), più che sul fatto che nessuno di questo fattori giustifica un uomo nell'abusare di una donna, nessuno.

    E sempre sul fattore culturale si può citare la dichiarazione dell'israeliano accusato di aver tentato di abusare una ragazza belga a Roma conosciuta in un locale, secondo cui "Lei ci stava, assolutamente: mi aveva già dato un bacio, avevamo parlato tutta la sera, bevuto insieme, passeggiato". Il problema è questo, che nella mente di qualcuno bere una birra insieme o non mandarti a fanculo dopo averti rivolto alla parola significhi automaticamente che posso scoparti.

    Per quanto riguarda le istituzioni e questo fatto di cronaca, purtroppo due settimane sono poche per i tempi della giustizia italiana per indagare sulla veridicità della denuncia presentata dalla madre della ragazza e per disporre delle misure cautelari efficaci. Si ritorna al discorso che le istituzioni possono fino ad un certo punto, ma se alla base non c'è una comunità, una società che possa limitare certi comportamenti, non si può pretendere che lo Stato con i pochi mezzi che ha possa far fronte a tutto (e qui si arriva al discorso che non si possono mettere degli agenti come protezione 24h su 24 per ogni denuncia di violenza). In questo caso però la dinamica è diversa e non voglio addentrarmi in pratiche giurisprudenziali, tenendo conto che il ragazzo era già stato in un centro di riabilitazione per droghe leggere (SERP) ed era stato soggetto a due TSO.
    A Holly e Temperance piace questo intervento
    "Posso misurare il moto dei corpi, ma non l'umana follia" [Isaac Newton]
    Watchlist IMDb

  4. #3
    Moderatrice Holly
    Donna 30 anni
    Iscrizione: 1/4/2006
    Messaggi: 35,153
    Piaciuto: 10100 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Canalfeder Visualizza il messaggio

    Per quanto riguarda le istituzioni e questo fatto di cronaca, purtroppo due settimane sono poche per i tempi della giustizia italiana per indagare sulla veridicità della denuncia presentata dalla madre della ragazza e per disporre delle misure cautelari efficaci. Si ritorna al discorso che le istituzioni possono fino ad un certo punto, ma se alla base non c'è una comunità, una società che possa limitare certi comportamenti, non si può pretendere che lo Stato con i pochi mezzi che ha possa far fronte a tutto (e qui si arriva al discorso che non si possono mettere degli agenti come protezione 24h su 24 per ogni denuncia di violenza). In questo caso però la dinamica è diversa e non voglio addentrarmi in pratiche giurisprudenziali, tenendo conto che il ragazzo era già stato in un centro di riabilitazione per droghe leggere (SERP) ed era stato soggetto a due TSO.
    Per quello intendo dire che c'è un limite enorme nelle istituzioni. Se il ragazzo è stato soggetto a due TSO, difendere la ragazza non è un dovere che la giustizia può procrastinare.

    Mi ero persa la dichiarazione di Gasparri, e forse era meglio così.

    Il problema culturale è enorme e purtroppo poco esplorato.
    Consideriamo che la stragrande maggioranza delle violenze viene consumata entro le mura domestiche. Il dibattito in merito di solito si articola su due punti:
    1) Ma perché non lo hai denunciato subito?
    2) Ma come hai fatto a stare con un uomo così?
    E la seconda domanda è disarmante. Perché viene colpevolizzata la vittima. Non è più la persona violenta a essere il colpevole, ma la vittima che è rea di non essere stata abbastanza accorta.
    Quel che pochi sanno (o che molti per volontà ignorano) è che dietro a una psicologia violenta ci sono dei comportamenti sistematici e quasi sempre ben riconoscibili ma purtroppo di cui è quasi impossibile accorgersi subito. E non è facile liberarsi di individui del genere. Ma la colpa poi è sempre della donna che non ha denunciato...
    Difficile dire se il mondo in cui viviamo sia una realtà o un sogno.

  5. #4
    Overdose da FdT Fiona
    Donna 31 anni
    Iscrizione: 12/1/2011
    Messaggi: 8,591
    Piaciuto: 2915 volte

    Predefinito

    Povera ragazza...
    Secondo me le persone stanno perdendo il lume della ragione (ammesso l'abbiano avuto).

  6. #5
    resetta urlo in silenzio
    Donna 64 anni
    Iscrizione: 11/7/2016
    Messaggi: 566
    Piaciuto: 658 volte

    Predefinito

    quello non è un essere umano è un essere e basta, forse nemmeno quello
    A Fiona piace questo intervento
    le persone sensibili abitano la terra in modo delicato

  7. #6
    Can che dorme Wolverine
    Uomo 33 anni
    Iscrizione: 3/4/2006
    Messaggi: 43,734
    Piaciuto: 2782 volte

    Predefinito

    Le dichiarazioni di Gasparri confermano come lui, così come Alemanno e lo stesso Berlusconi a varie riprese, siano purtroppo una vergogna per la destra italiana al di là di quali siano i propri orientamenti socio-politici. E il "purtroppo" dovrebbe far capire quale sia il mio di orientamento.

    Il fatto in oggetto non ha davvero alcuna attenuante, ed è scandaloso che alcuni ordini regionali di giornalisti si stiano concentrando solo sul fatto che alcuni giornali e tg abbiano pubblicato la foto NON censurata del 17enne. Ma sti cazzi della minore età, è un assassino che oltretutto non si è minimamente pentito di ciò che ha fatto. Va sbattuto in prima pagina...e poi in una fossa di serpenti...

    @illusione, anche questo lo consideri "di una superficialità disarmante" (cit.) ? O almeno sul contrasto a questi mostri riusciamo a essere d'accordo?
    That is not dead which can eternal lie, and with strange aeons even death may die

    (Abdul Alhazred)

  8. #7
    Malato dell'ultima parola Hulk
    Uomo 37 anni
    Iscrizione: 20/4/2014
    Messaggi: 5,147
    Piaciuto: 1349 volte

    Predefinito

    è inutile che continuino a lamentarsi delle donne che non denunciano, di quanto sono cattivi gli uomini e fare programmi tv su ogni tragedia, se poi i "denunciati" stanno dentro un mese al massimo poi escono ad ammazzarle.

    avete mai pensato a quante donne si "salvano" la vita ogni giorno perchè non denunciano?

    - - - Aggiornamento - - -

    Quote Originariamente inviata da Fiona Gallagher Visualizza il messaggio
    Povera ragazza...
    Secondo me le persone stanno perdendo il lume della ragione (ammesso l'abbiano avuto).
    non so, io credo che i delinquenti, in ogni forma, ci siano sempre stati.
    bisognerebbe avere statistiche serie su cui dibattere.

    personalmente qualche personaggio davvero "fuori di testa" lo conosco, ma conosco molta molta più gente a posto.

  9. #8
    Overdose da FdT Fiona
    Donna 31 anni
    Iscrizione: 12/1/2011
    Messaggi: 8,591
    Piaciuto: 2915 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Hulk Visualizza il messaggio

    non so, io credo che i delinquenti, in ogni forma, ci siano sempre stati.
    bisognerebbe avere statistiche serie su cui dibattere.

    personalmente qualche personaggio davvero "fuori di testa" lo conosco, ma conosco molta molta più gente a posto.
    Sicuramente il male c'è sempre stato, e noi vediamo notizie in base alla "scia" che i media del momento stanno seguendo: c'è stato il periodo degli stranieri che derubavano e picchiavano, poi gli stupri... Ma son cose che ci sono sempre state. Ciononostante sono convinta che il mondo peggiori di anno in anno, se non di ora in ora, e che il male peggiori con lui.

Discussioni simili

  1. Pestata e ridotta in fin di vita dal fidanzato: lo perdona
    Da Ioria nel forum Attualità e cronaca
    Risposte: 24
    Ultimo messaggio: 22/6/2013, 22:09
  2. Risposte: 44
    Ultimo messaggio: 8/2/2013, 15:42
  3. Incinta e lasciata dal fidanzato lo sfigura con l'acido
    Da Usher nel forum Attualità e cronaca
    Risposte: 92
    Ultimo messaggio: 16/10/2012, 15:44
  4. Aggredita a colpi di mannaia dal fidanzato
    Da Joy Turner nel forum Attualità e cronaca
    Risposte: 25
    Ultimo messaggio: 28/9/2009, 13:40
  5. Sedicenne si getta dal quarto piano
    Da DiVX nel forum Attualità e cronaca
    Risposte: 71
    Ultimo messaggio: 10/4/2007, 16:38