ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Instagram Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 1 di 6 12345 ... UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 1 a 10 su 58
Like Tree6Mi piace

Papa Francesco continua a cambiare il Vangelo a suo piacimento…

  1. #1
    Matricola FdT
    Uomo 41 anni
    Iscrizione: 30/10/2013
    Messaggi: 9
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito Papa Francesco continua a cambiare il Vangelo a suo piacimento…

    Nella giornata di Domenica 27 ottobre 2013, nel corso della SANTA MESSA PER LA GIORNATA DELLA FAMIGLIA, in occasione dell’ANNO DELLA FEDE, Papa Francesco ha pronunciato, dal Sagrato della Basilica Vaticana, l’Omelia riferendosi in particolare alla Parabola del Fariseo e del Pubblicano: “Le Letture di questa domenica ci invitano a meditare su alcune caratteristiche fondamentali della famiglia cristiana.
    1. La prima: la famiglia che prega. Il brano del Vangelo mette in evidenza due modi di pregare, uno falso – quello del fariseo – e l’altro autentico – quello del pubblicano. Il fariseo incarna un atteggiamento che non esprime il rendimento di grazie a Dio per i suoi benefici e la sua misericordia, ma piuttosto soddisfazione di sé. Il fariseo si sente giusto, si sente a posto, si pavoneggia di questo e giudica gli altri dall’alto del suo piedestallo. Il pubblicano, al contrario, non moltiplica le parole. La sua preghiera è umile, sobria, pervasa dalla consapevolezza della propria indegnità, delle proprie miserie: quest’uomo davvero si riconosce bisognoso del perdono di Dio, della misericordia di Dio.
    Quella del pubblicano è la preghiera del povero, è la preghiera gradita a Dio che, come dice la prima Lettura, «arriva fino alle nubi» (Sir 35,20), mentre quella del fariseo è appesantita dalla zavorra della vanità.” Santa Messa per la Giornata della Famiglia, in occasione dell'anno della Fede, 27 ottobre 2013
    Vediamo cosa dice in realtà il testo della parabola del Fariseo e del Pubblicano dal Vangelo secondo Luca:
    “Due uomini salirono al tempio a pregare: uno era fariseo e l’altro pubblicano. Il fariseo, stando in piedi, pregava così tra sé: O Dio, ti ringrazio che non sono come gli altri uomini, ladri, ingiusti, adùlteri, e neppure come questo pubblicano. Digiuno due volte la settimana e pago le decime di quanto possiedo. Il pubblicano invece, fermatosi a distanza, non osava nemmeno alzare gli occhi al cielo, ma si batteva il petto dicendo: O Dio, abbi pietà di me peccatore. Io vi dico: questi tornò a casa sua giustificato, a differenza dell’altro, perché chi si esalta sarà umiliato e chi si umilia sarà esaltato.” Lc 18, 10-14
    I Pubblicani al tempo di Gesù erano ebrei che collaboravano con l’Impero romano, riscuotendo a loro nome le tasse, e godevano di una fama pessima. Venivano considerati peccatori pubblici.
    Il Vangelo secondo Luca ci presenta la figura di Zaccheo che era appunto un pubblicano (19,1-10):
    “Entrato in Gerico, attraversava la città. Ed ecco un uomo di nome Zaccheo, capo dei pubblicani e ricco, cercava di vedere quale fosse Gesù, ma non gli riusciva a causa della folla, poiché era piccolo di statura. Allora corse avanti e, per poterlo vedere, salì su un sicomoro, poiché doveva passare di là. Quando giunse sul luogo, Gesù alzò lo sguardo e gli disse: «Zaccheo, scendi subito, perché oggi devo fermarmi a casa tua». In fretta scese e lo accolse pieno di gioia. Vedendo ciò, tutti mormoravano: «E’ andato ad alloggiare da un peccatore!». Ma Zaccheo, alzatosi, disse al Signore: «Ecco, Signore, io do la metà dei miei beni ai poveri; e se ho frodato qualcuno, restituisco quattro volte tanto». Gesù gli rispose: «Oggi la salvezza è entrata in questa casa, perché anch’egli è figlio di Abramo; il Figlio dell’uomo infatti è venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto».”
    Per fortuna i pubblicani secondo Papa Francesco sono poveri…
    Papa Francesco esalta la Povertà al solo scopo di nascondere le vere cause della diffusione del malessere sociale garantendo la piena subalternità della Chiesa Cattolica al potere temporale attuale, rinunciando così a guidare o a ispirare una sana e vera opposizione sociale e politica. Non indicare con chiarezza le cause della povertà dilagante significa rendersi complici di chi ne è responsabile.





    Papa Francesco continua a cambiare il Vangelo a suo piacimento… « La Verità vi farà liberi

  2. # ADS
     

  3. #2
    Matricola FdT Andre1988
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 18/10/2013
    Messaggi: 91
    Piaciuto: 10 volte

    Predefinito

    Credo che con quel povero, Papa Francesco non si riferisse alla condizione economica del pubblicano.

  4. #3
    Matricola FdT
    Uomo 41 anni
    Iscrizione: 30/10/2013
    Messaggi: 9
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Il problema non è quello che voleva dire, ma quello che viene percepito dai fedeli. Ha cambiato il significato della parabola, infatti Gesù intendeva esaltare l'Umiltà del pubblicano che pentitosi dei suoi peccati chiedeva perdono a Dio. Invece Papa Francesco citando la Povertà dava un messaggio chiaro a chi lo ascoltava: cioè che la Povertà è bella e santa...
    In questo momento storico significa dire, è il Papa lo sa benissimo, rassegnatevi alla povertà. Questo papa è un massone, tra l'altro ha detto nell'intervista con Scalfari che non crede in un Dio Cattolico... L’ipocrisia di Papa Francesco « La Verità vi farà liberi

    Pochi giorni dopo la sua elezione Papa Francesco ha fatto cambiare la stella a cinque punte presente sul suo stemma con una stella a otto punte. Ecco il significato della stella a 8 punte:

    “Questa stella a otto punte è un simbolo esoterico-occulto che viene usato anche nella Massoneria, e per i Massoni rappresenta Satana – che loro chiamano Lucifero – che per loro è il portatore di Luce, detto anche Venere, nel suo aspetto di stella del mattino che, al mattino, risveglia i dormienti e incita alla rivolta contro i dogmi del Cristianesimo. E’ un simbolo molto antico questo, in quanto nell’antica Mesopotamia Venere era la terza divinità della triade astrale mesopotamica. Il suo simbolo era la stella a otto punte, in quanto il suo ciclo astronomico è legato ad un periodo di otto anni. Anche oggi questo simbolo si trova nella carta de La Stella dei Tarocchi.”


    per vedere il cambiamento dello stemma leggere l'articolo Il Papa imbroglione e massone « La Verità vi farà liberi

  5. #4
    Matricola FdT Andre1988
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 18/10/2013
    Messaggi: 91
    Piaciuto: 10 volte

    Predefinito

    Be' semmai possiamo dire che non è stato chiaro ma non che ha cambiato il significato della parabola. Ribadisco che sono certo che con quel povero intendesse povero in spirito.

    Per il fatto del simbolo massone mi sembra un pò una cosa esagerata. La stella a otto punte è molto usata nella tradizione mariana e meglio si presta appunto a rappresentare Maria piuttosto che la stella a cinque punte che c'era prima.
    Poi vabbè uno è libero di pensarla come vuole, però credo che se uno va a guardare troverebbe simboli massonici o presunti tali in qualsiasi cosa o luogo.

  6. #5
    Moderatrice Holly
    Donna 30 anni
    Iscrizione: 1/4/2006
    Messaggi: 35,153
    Piaciuto: 10100 volte

    Predefinito

    (premettendo che al prossimo link, faccio piazza pulita perché avrò la prova che si tratta di spam...)

    Comunque il tuo titolo è veramente fazioso, e ti stavo anche per dare una risposta seria prima di leggere del "GOMBLOTTO!!!11!" nel tuo secondo post. Basta link o rimuovo tutto.

    Comunque non so come percepisci la verità, ma io tempo fa lessi tutta l'intervista di Scalfari e non mi risulta che quel che il papa ha detto lo tacci di massoneria:

    Le sono grato di questa domanda. La risposta è questa: io credo nell’Essere, cioè nel tessuto dal quale sorgono le forme, gli Enti.
    «E io credo in Dio. Non in un Dio cattolico, non esiste un Dio cattolico, esiste Dio. E credo in Gesù Cristo, sua incarnazione. Gesù è il mio maestro e il mio pastore, ma Dio, il Padre, Abbà, è la luce e il Creatore. Questo è il mio Essere. Le sembra che siamo molto distanti?»

    Magari, al posto di fare l'agguerrito difensore di non si sa cosa, dovresti studiare un po' per capire cos'ha detto. E non parlo di teologia, ma di filosofia. Prima di partire in quarta con cose assurde, basta un po' studiare. (e citare correttamente le fonti: quella che ti ho messo io è quella giusta, non quella che hai amputato tu!)

    Poi, si può credere o non credere. Io in quella frase leggo qualcosa che si trova già in Agostino. Quindi ora Agostino era un massone, pensa te...

    Ah, e la carta "Il diavolo" nei tarocchi non ha niente di satanico -_____-"""
    Difficile dire se il mondo in cui viviamo sia una realtà o un sogno.

  7. #6
    Matricola FdT
    Uomo 41 anni
    Iscrizione: 30/10/2013
    Messaggi: 9
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Il mio intento non è fazioso, ed ad essere sincero quando Papa Francesco era stato eletto avevo sperato anche io. Mi aveva fatto una buona impressione, mi ha ricordato addirittura Papa Luciani, ma poi con il passare del tempo mi sono reso conto che c’era qualcosa che non andava, come ho anche spiegato qui. Il simbolo è la Stella del Mattino, ma scegliere questo simbolo che si presta ad ambiguità non mi è sembrato molto saggio. Io avrei scelto un simbolo diverso. Comunque al di là del simbolo, sono le azioni di questo Papa che mi lasciano molto perplesso…
    Infatti il vero profeta riporta la parola di Dio come l'ha ricevuta, senza interpretarla; non si mette in mostra, il suo scopo è solo diffondere il messaggio e quel che afferma è conforme alla Sacra Scrittura.

    Sinceramente parlando non capisco perché ad esempio si potesse criticare Benedetto XVI, mentre su questo Papa non si può sindacare nulla...

    Benedetto XVI non era tra i miei preferiti, ma almeno quando parla di Gesù Cristo non cercava il consenso della gente, ma citava le Parole del Vangelo spiegando in maniera chiara il messaggio di Gesù senza stravolgerlo. E con tutto il rispetto sentire dire da un Papa Cattolico che non crede in Dio Cattolico da molto da pensare...

  8. #7
    Moderatrice Holly
    Donna 30 anni
    Iscrizione: 1/4/2006
    Messaggi: 35,153
    Piaciuto: 10100 volte

    Predefinito

    Lungi da me prendere posizioni sulla chiesa e sul papa: il complottismo gratuito, però, non mi piace.

    Non è assolutamente vero quello che dici sull'interpretazione. Partendo dal presupposto che la cosa riguarda soprattutto il Vecchio Testamento (vedi: neoplatonici), tutti i testi vanno interpretati e, anzi, che vadano interpretati è fonte di piacere intellettuale (mi pare che l'idea di piacere intellettuale sia in Agostino, ma potrei sbagliare: sicuramente è in uno dei Padri della Chiesa). Un'interpretazione di alcuni passi (vedi: Cantico dei Cantici) non solo è possibile, ma soprattutto è necessaria!
    Su questo ci metto le mani sul fuoco: sono cose che studio.

    Quello con cui magari ti confondi è la filologia. Fino al (se non erro) XVI sec. è stato severamente vietato fare filologia sul testo biblico.

    Comunque qualsiasi messaggio che parte da X ed esposto in un secondo momento da Y è per forza di cose interpretato e modificato. Sono limiti della mente umana.

    E, comunque, continuo a non cogliere dove sia stato deviato il messaggio della parabola del fariseo e del pubblicano. "Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli". (Mt, 5,1)

    Secondo me prima di dire cose assurde, dovresti fermarti e documentarti.
    Difficile dire se il mondo in cui viviamo sia una realtà o un sogno.

  9. #8
    Matricola FdT Andre1988
    Uomo 31 anni
    Iscrizione: 18/10/2013
    Messaggi: 91
    Piaciuto: 10 volte

    Predefinito

    La stella è solamente una stella a 8 punte, uno dei simboli usati per indicare la Vergine Maria. Non è la Stella del Mattino dei massoni e degli esoteristi. E' come dire che quando uno disegna una stella, facendola a 5 punti, è un satanista.

    Dire che il Papa non crede in Dio è sbagliato. Quando intende dire che egli crede in Dio e non in un Dio Cattolico, intende dire che Dio è uno e trino (Padre, Figlio e Spirito Santo) e non che c'è un Dio Cattolico, un Dio Ortodosso, un Dio Protestante e un Dio Anglicano. In parole povere vuole dire che c'è un Dio solo per tutte le religioni, cosa già detta anche dai suoi predecessori.

  10. #9
    Matricola FdT
    Uomo 41 anni
    Iscrizione: 30/10/2013
    Messaggi: 9
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito

    Infatti il Vangelo non dovrebbe essere interpretato come ha detto lo stesso Gesù: "Guai a voi, dottori della Legge, che avete portato via la chiave della conoscenza; voi non siete entrati, e a quelli che volevano entrare voi l’avete impedito". Lc 11, 52
    "Non pensate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non son venuto per abolire, ma per dare compimento. In verità vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, non passerà neppure un iota o un segno dalla legge, senza che tutto sia compiuto.Chi dunque trasgredirà uno solo di questi precetti, anche minimi, e insegnerà agli uomini a fare altrettanto, sarà considerato minimo nel regno dei cieli. Chi invece li osserverà e li insegnerà agli uomini, sarà considerato grande nel regno dei cieli." Mt 5, 17-19

    Se non voleva far intendere Povero materialmente poteva dire appunto Povero in spirito che è appunto una persona consapevole della sua piccolezza e inadeguatezza al cospetto di Dio di cui a bisogno.

  11. #10
    Moderatrice Holly
    Donna 30 anni
    Iscrizione: 1/4/2006
    Messaggi: 35,153
    Piaciuto: 10100 volte

    Predefinito

    Scivoloso questo specchio, ve'?
    Difficile dire se il mondo in cui viviamo sia una realtà o un sogno.

Pagina 1 di 6 12345 ... UltimaUltima

Discussioni simili

  1. come cambiare il formato di un video
    Da GraceMoj nel forum Internet e computer
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 21/9/2008, 22:37
  2. Caro Gesù, puoi cambiare il sapore degli asparagi?
    Da Usher nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 10/5/2008, 18:44
  3. Francesco Guccini - Canzone per il Che
    Da twix ™ nel forum Testi musicali
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 15/10/2007, 9:14
  4. Il 5 vangelo??? Il vangelo di Giuda....
    Da The_Illusionist_93 nel forum Enigmi e paranormale
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 5/10/2007, 1:36
  5. Il vangelo secondo Giuda...
    Da P S Y C H O nel forum Attualità e cronaca
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 14/4/2006, 12:24