ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Google+ Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 7 di 13 PrimaPrima ... 34567891011 ... UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 61 a 70 su 122
Like Tree63Mi piace

"Voglio papà/uomo e mamma/donna" Sul muro del convento spunta volantino choc

  1. #61
    Mai più senza FdT RudeMood
    Donna 38 anni
    Iscrizione: 3/2/2009
    Messaggi: 10,246
    Piaciuto: 1043 volte

    Predefinito

    Aho. Allora ce fai.



    L'omosessualità non è causata da DISAGI . Ma ANCHE (oltre alla faccenda genetica) da fattori ambientali.

    Tu per fattori ambientali intendi solo i DISAGI . Non è così.
    Anche una bella esperienza è un fattore ambientale.
    Anche una bella esperienza può far diventare omosessuali.




    Perché tutta 'sta negatività, perché???
    La servitù, in molti casi, non è una violenza dei padroni, ma una tentazione dei servi.

    I cinici sono tutti moralisti, e spietati per giunta.





  2. # ADS
     

  3. #62
    Little Spongy Folletta
    Donna 27 anni da Genova
    Iscrizione: 8/12/2007
    Messaggi: 14,178
    Piaciuto: 3978 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Annie Lennox Visualizza il messaggio
    Non ho detto che non hanno problemi, ho detto che non ci sono statistiche che confermano che un bambino che subisce un evidente trauma per problemi con i genitori o altro ha più probabilità di diventare omosessuale.
    Conosco persone figlie di divorziati che hanno avuto na vita di merda e non sono omosessuali e persone che cresciuti in una famiglia normalissima sono omosessuali. Cioè, ripeto io non mi baso su ricerche eh, solo che trovo altamente improbabile dal mio punto di vista che una persona possa cambiare le proprie tendenze sessuali. E non credo che l'omosessualità posso essere paragonata effettivamente ad una perversione come il sadomaso. E' come se io domani subissi un trauma e diventassi omosessuale. Non si è mai sentita una cosa del genere, o almeno io non l'ho mai sentita. Con i bambini in età "influenzabile" forse è più accettabile, ma non credo che se uno nasce maschio ed è maschio, cioè destinato ad essere eterosessuale, ad un certo punto possa cambiare totalmente e trovare attraenti gli uomini. Cioè bisognerebbe stabilire, con precisione cosa scatena, sempre ammesso che esista, questo cambiamento. Immagino la pubblicazione una lista di cosa da fare o non fare per non trasformare tuo figlio in omosessuale xD
    Cioè..io capisco che l'ambiente condiziona moltissime cose, ma non credo che condizioni un tratto così importante.
    annie, ma io non sto dicendo che un trauma possa far cambiare l'orientamento sessuale a una persona. Assolutamente, non l'ho neanche mai pensato! Io sto dicendo che è possibile, come no, che un bambino cresciuto in una famiglia omosessuale possa diventare gay pure lui. Per esempio, i bambini intorno ai 3 anni iniziano a esplorare il proprio corpo e a notare le differenze rispetto gli altri, quindi notano che la madre ha la patata e lui, maschietto, ha un pisello! E notando questa cosa si chiedono e chiedono perchè! Quindi in questa età inizia a formarsi l'idea di differenza di genere e iniziano a riconoscersi in un dei due generi. Crescendo si formerà l'orientamento sessuale, ma tutto nasce da lì, dai tre anni in cui si inizia a esplorare.
    Se un bambino però vive con due maschi, sarà più difficile per lui capire le differenze di genere! (tieni presente che da bambini si crede che siano i vestiti e i capelli a fare di una persona un maschio o una femmina) quindi il bambino in una famiglia gay avrà dei problemi nella sua scoperta del genere e successivi, possibili, problemi nella formazione dell'orientamento.
    Ripeto, tutto ciò si può evitare se attentamente seguiti ma è un elemento da non sottovalutare.
    Ca ete lu sule, quandu lu iciu me preciu. Si' sule: forte cautu immensu.
    Ca quandu lu iciu alle origini mei pensu.
    Sud Sound System



  4. #63
    Mai più senza FdT RudeMood
    Donna 38 anni
    Iscrizione: 3/2/2009
    Messaggi: 10,246
    Piaciuto: 1043 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Folletta Visualizza il messaggio


    Per esempio, i bambini intorno ai 3 anni iniziano a esplorare il proprio corpo e a notare le differenze rispetto gli altri, quindi notano che la madre ha la patata e lui, maschietto, ha un pisello! E notando questa cosa si chiedono e chiedono perchè!

    ??
    Ma che ...

    Famme capi', quelli che crescono in famiglie etero pudiche e bigotte come fanno a differenziare i generi?


    Guarda, c'ho due esempi in famiglia.
    Ste ragazzine non sono mai state in bagno né hanno mai visto nudi né il padre NE' LA MADRE.
    Eccheccazzo. Ma li conosco tutti io? Non credo.

    Allora, 'sti ragazzini come cazzo crescono? Quelli che conosco io, sicuro sono cresciuti un po' rimbambiti ('mbitE). Però sognnao il principe azzurro e non amano vestirsi di blu.


    Mi spiegate quale sarebbe il problema nel diventare gay? Cioè, Echoes mi pare m'abbia già risposto..
    Ma continuo a leggere di DISAGI, di omosessualità da EVITARE... Manco fosse lebbra.

    IL PROBLEMA E' QUESTO. E' TRATTARE L'ARGOMENTO COME UN CAZZO DI PROBLEMA DI MERDA. QUANDO NON LO E'.
    E' un cazzo di orientamento sessuale che non fa male a nessuno.

    Eppure non sono solo le vecchie bigotte a pensarla così. Anche da chi dice di non avere nulla contro l'omosessualità, noto una scelta di termini assolutamente non idonea a sostenere la tesi "pro gay".

    Se non 'danno fastidio o problemi' perché bisognerebbe evitare che un bambino possa diventarlo?
    Veramente non capisco. Prima si rettifica questo modo di porsi, prima la finiremo di ascoltare tutte 'ste rotture di balle da una parte e da un' altra (quelli del comitato prodirittifiglimatrimonigay, e quelli del comitato matrimoniofiglisoloauomodonna)
    La servitù, in molti casi, non è una violenza dei padroni, ma una tentazione dei servi.

    I cinici sono tutti moralisti, e spietati per giunta.





  5. #64
    Ghajarya Annie Lennox
    Donna 142 anni
    Iscrizione: 20/9/2010
    Messaggi: 17,421
    Piaciuto: 7509 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da RudeMood Visualizza il messaggio
    Aho. Allora ce fai.



    L'omosessualità non è causata da DISAGI . Ma ANCHE (oltre alla faccenda genetica) da fattori ambientali.

    Tu per fattori ambientali intendi solo i DISAGI . Non è così.
    Anche una bella esperienza è un fattore ambientale.
    Anche una bella esperienza può far diventare omosessuali.


    Perché tutta 'sta negatività, perché???
    Non è che ci faccio o ci sono perchè non sono d'accordo con te
    Te la senti un po' troppo in alto stasera, per i miei gusti, per uscirtene con una frase del genere Abbi pazienza.

    Fattori ambientali può essere qualsiasi cosa, e perdonami, non credo che una carezza possa far diventare un figlio gay. Forse eccessive attenzioni se proprio dobbiamo andare a caso, troppa protezione che ne so...ma cmq ste cose fanno diventare i figli mammoni più che gay. Quindi, dimmi tu, cosa di bello può portare una persona ad essere omosessuale.
    Sempre ammesso e non concesso che sia così, dato che non lo sappiamo.
    A Nuvolablu piace questo intervento
    Que me face isto amor, toda a vida a navigar, todas as velas a rasguear, todas as islas a descubrir a praia sud de todos os ventos, a praia sud de toto o mar, pra enfrentar todas as ondas e navigar multo mais a frente..

  6. #65
    Little Spongy Folletta
    Donna 27 anni da Genova
    Iscrizione: 8/12/2007
    Messaggi: 14,178
    Piaciuto: 3978 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da RudeMood Visualizza il messaggio
    ??
    Ma che ...

    Famme capi', quelli che crescono in famiglie etero pudiche e bigotte come fanno a differenziare i generi?


    Guarda, c'ho due esempi in famiglia.
    Ste ragazzine non sono mai state in bagno né hanno mai visto nudi né il padre NE' LA MADRE.
    Eccheccazzo. Ma li conosco tutti io? Non credo.

    Allora, 'sti ragazzini come cazzo crescono? Quelli che conosco io, sicuro sono cresciuti un po' rimbambiti ('mbitE). Però sognnao il principe azzurro e non amano vestirsi di blu.


    Mi spiegate quale sarebbe il problema nel diventare gay? Cioè, Echoes mi pare m'abbia già risposto..
    Ma continuo a leggere di DISAGI, di omosessualità da EVITARE... Manco fosse lebbra.

    IL PROBLEMA E' QUESTO. E' TRATTARE L'ARGOMENTO COME UN CAZZO DI PROBLEMA DI MERDA. QUANDO NON LO E'.
    E' un cazzo di orientamento sessuale che non fa male a nessuno.

    Eppure non sono solo le vecchie bigotte a pensarla così. Anche da chi dice di non avere nulla contro l'omosessualità, noto una scelta di termini assolutamente non idonea a sostenere la tesi "pro gay".

    Se non 'danno fastidio o problemi' perché bisognerebbe evitare che un bambino possa diventarlo?
    Veramente non capisco. Prima si rettifica questo modo di porsi, prima la finiremo di ascoltare tutte 'ste rotture di balle da una parte e da un' altra (quelli del comitato prodirittifiglimatrimonigay, e quelli del comitato matrimoniofiglisoloauomodonna)
    Rude, io ti dico quello che dovrebbe essere normale. Un bambino intorno ai 3 anni inizia a farsi delle domande sulle parti intime sue e degli altri. Ste qui che non hanno mai visto nessuno nude, non so come siano cresciute. Dubito che non abbiano mai fatto domande "sconvenienti" ai genitori (e ritenute da loro stessi sconvenienti!). Magari non lo sai, magari non lo dicono, ma dubito che non sia mai uscito il discorso sulle parti intime, dubito che le bambine non abbiano fatto domande, nella loro ingenuità. E se sono cresciute rimbambite, bè forse hanno dato risposte scorrette i genitori. Se sognano il principe azzurro, ben per loro. Come ho detto prima (a difesa delle adozioni da parte di gay) grazie a dio esistono i mass media che compensano le mancanze in famiglia. Per non parlare dell'asilo!
    Insomma, perchè forse non è chiaro, io ho dato una risposta a Annie, facendole capire (provandoci per lo meno!) che sì, l'ambiente influenza una persona ma io sono la prima a dire di sì alle adozioni, io non ci vedo nessun problema nei gay, nei matrimoni e nelle adozioni.
    E su quale sia il problema dell'influenzare un figlio e "spingerlo" all'omosessualità.. Io problemi non ne ho, per me in una famiglia basta che ci sia l'amore e il rispetto per il bambino, poco mi frega se è gay o etero.PErò Non tutti la pensano così e allora, per fare dei passi in avanti, bisogna "convincerli" a cambiare idea e dimostrare che non è corretta la loro tesi. Se no stiamo fermi, senza matrimoni e senza adozioni!
    Ca ete lu sule, quandu lu iciu me preciu. Si' sule: forte cautu immensu.
    Ca quandu lu iciu alle origini mei pensu.
    Sud Sound System



  7. #66
    Mai più senza FdT RudeMood
    Donna 38 anni
    Iscrizione: 3/2/2009
    Messaggi: 10,246
    Piaciuto: 1043 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Annie Lennox Visualizza il messaggio


    Non è che ci faccio o ci sono perchè non sono d'accordo con te
    Te la senti un po' troppo in alto stasera, per i miei gusti, per uscirtene con una frase del genere Abbi pazienza.

    Fattori ambientali può essere qualsiasi cosa, e perdonami, non credo che una carezza possa far diventare un figlio gay. Forse eccessive attenzioni se proprio dobbiamo andare a caso, troppa protezione che ne so...ma cmq ste cose fanno diventare i figli mammoni più che gay. Quindi, dimmi tu, cosa di bello può portare una persona ad essere omosessuale.
    Sempre ammesso e non concesso che sia così, dato che non lo sappiamo.
    Eh, m'è finito il fumo sto mpo a svampa'.


    Guarda che l'ho appena detto io che i fattori ambientali possono essere qualsiasi cosa.
    Siete voi che andate sempre sulle tragedie, i disagi.

    Se per esempio l'omosessualità è latente e durante l'infanzia non si presenta nessun episodio che faccia emergere la cosa, è possibilissimo che l'individuo scopra la sua VERA identità sessuale anche dopo aver fatto esperienze etero.

    Anche la combinzione madre dominatrice - padre sottomesso potrebbe portare un ragazzino a sviluppare l'omosessualità che ha latente. Se non ce l'ha, amen.
    Non è che la cosa - la 'causa'- deve essere necessariamente positiva o negativa, bella o brutta.

    Coppie dove la donna è più autoritaria del marito, ce ne sono!! Ce ne sono sempre state...
    E' brutta come situazione? Il padre pacioccone e la madre il Duce in persona?
    E' una situazione di disagio? é negativa?


    Il GRIGIO. Esiste il grigio.

    - - - Aggiornamento - - -

    Quote Originariamente inviata da Folletta Visualizza il messaggio


    Rude, io ti dico quello che dovrebbe essere normale. Un bambino intorno ai 3 anni inizia a farsi delle domande sulle parti intime sue e degli altri. [...]
    Folle'.
    Lo so quello che "dovrebbe essere normale".

    Ma tra depressioni, disturbi alimentari e psicosi... a me me pare che 'sta normalità fa acqua un po' dappertutto...
    La servitù, in molti casi, non è una violenza dei padroni, ma una tentazione dei servi.

    I cinici sono tutti moralisti, e spietati per giunta.





  8. #67
    Assuefatto da FdT Lukinho92
    Uomo 27 anni
    Iscrizione: 18/9/2012
    Messaggi: 504
    Piaciuto: 20 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Echoes Visualizza il messaggio

    Gli studi sui gemelli sono proprio una delle prove dell'esistenza di caratteri "complessi", ossia influenzati da geni e ambiente.
    Due gemelli hanno stesso patrimonio genetico, stesse predisposizioni genetiche...ma ognuno svilupperà un carattere diverso in base all'ambiente in cui vivrà.
    NON sto dicendo che una famiglia ti INSEGNA a vivere in un modo, non lo direi mai.
    Sto dicendo che in un ambiente le tue tue predisposizioni genetiche si esplicano in un modo, in un altro in altro modo.
    L'influenza ESISTE, è certa.
    Non si sa QUANTO influisca, COME lo fa, QUANTO vale la componente genica e quanto quella ambientale.
    E' un carattere influenzato sia da geni sia dall'ambiente.
    Che i tuoi amici siano gli unici ad essere gay in famiglia mi dice poco: con i loro familiari condividono ambiente, ma anche i geni. E allora? Allora non si sa, ci sono entrambe le componenti.
    Quello che è sicuro è che due bambini, con stesso patrimonio genetico, in un ambiente completamente diverso, svilupperanno il carattere in maniera diversa. Le modalità, i limiti, i numeri non si conoscono.
    Ma ripeto, PER ME, non è qui il punto.

    Comunque come fonti buh, googla "genetica quantitativa, caratteri multifattoriali" su internet @Lukinho92

    Quindi con questa tua tesi che stai appoggiando, possiamo anche affermare che eterosessuali non ci si nasce solo ma lo ci si diventa anche, giusto?

    - - - Aggiornamento - - -

    Quote Originariamente inviata da RudeMood Visualizza il messaggio
    Tu rispondi sempre decontestualizzando.
    No sei tu che non centri mai del tutto il discorso, facendo concetti astratti e fuori luogo.

    - - - Aggiornamento - - -

    Quote Originariamente inviata da RudeMood Visualizza il messaggio
    Il mio ragionamento è questo (il mio e credo di altra gente):
    se per crescere con equilibrio bisogna avere come riferimento una figura maschile e una femminile, è giusto che valga sempre.O no?
    Quindi chi cresce con nonna e zia, o mamma e sorella, o con un solo genitore perché quell'altro è morto, non cresce con i giusti riferimenti.


    Per inciso, anche un nucleo composto da nonna, mamma, figlio, sono una famiglia !
    Questi giusti riferimenti di chi sono? C'è una scienza che lo afferma, ma per piacere Rude. Quanta gente è cresciuto con un solo genitore, ed è sano, ha dei valori eccecc? Una famiglia non è solo un padre e una madre, quelle sono solo figure, ricordiamoci che i veri genitori non sono chi li fa i figli, ma chi li cresce, a prescindere dal loro sesso. Mica stiamo nel medioevo? Ragazzi sveglia.

    - - - Aggiornamento - - -

    Quote Originariamente inviata da RudeMood Visualizza il messaggio

    Il quesito da porsi secondo me è un altro:

    visto che l'omosessualità non è una malattia, perché si teme che altre persone possano diventare omosessuali?
    Sarebbe più ovvio preoccuprsi di quelle che potrebbero sviluppare un cancro a causa dei geni malati ...
    Perchè appunto c'è gente ignorante, che pensa ancora che l'omosessualità è una malattia, cosa smentita dalla scienza. Ma non c'è niente, assolutamente niente, che attesta che l'omosessualità sia una malattia "tranne quando si credevano ancora alle streghe", anzi tutt'altro.

    - - - Aggiornamento - - -

    Quote Originariamente inviata da Echoes Visualizza il messaggio

    E anche secondo me questo è il punto. PER ME non sarebbe un problema.
    Ma capisco chi si pone il problema. Perchè non è ovviamente una malattia, l'omosessualità, ma non è la condizione normale.
    E poi non è tanto la paura che si diffonda l'omosessualità. Per me sticàzzi insomma, tanto la specie umana non si estinguerà di certo per questo.
    Il problema secondo me di fondo è : puta caso una famiglia omosessuale cresca con piu probabilità bambini che diventeranno gay (ragioniamo per assurdo, se non tutti vogliono considerarlo vero),è giusto mettere un bambino nelle condizioni di avere piu possibilità di sviluppare omosessualità? Cioè è giusto che quel bambino sia in qualche modo meno libero di propendere verso la condizione normale ?
    Ripeto sempre, per me i pro superano i contro. E sono ovviamente a favore alle adozioni.
    Però non è un problema che sottovaluto ecco!
    Come fai a dire qual'è la condizione normale, chi ti ha insegnato la condizione normale? Esiste una vera normalità? In natura, esiste anche l'omosessualità, ciò cosa significa, si sviluppa anche nelle piante e negli animali, anche li centra l'ambiente giusto? Se l'omosessualità, come l'eterosessualità esistono in natura, vuol dire che sono cose naturali. Tutto quello che esiste in natura serve, sennò non si spiegherebbero tante cose. E smettetela poi, di usare il termine normalità così facilmente, la normalità la stabilisce l'uomo, e chi ci dice che quello che ha stabilito è la vera normalità?
    Ed è giusto che un bambino omosessuale, cresce in una famiglia eterosessuale, senza poter esprimere le sue condizioni "normali (dato che usi questo termine)" di omosessualità?

    - - - Aggiornamento - - -

    Quote Originariamente inviata da Annie Lennox Visualizza il messaggio
    Io pur sforzandomi non riesco a capire perchè deve essere ambientale.
    Io non capisco davvero. Ci sono tanti bambini che subiscono traumi di ogni tipo, tipo i bambini del terzo mondo, tipo i figli di genitori separati, tipo i bambini cresciuti in una famiglia con un genitore solo, gli orfani. Tutti hanno difficoltà chi in un modo e chi in un altro..ma io non vedo statistiche che mi dicono che quei ragazzini con quelle problematiche diventeranno omosessuali. Io mi sforzo di capire ma davvero non ci vedo un reale fondamento.
    Concordo a pieno con te, appunto perchè non c'è un reale fondamento. Dicono l'ambiente così, facendo esempi su altre situazioni, ma non su quelle degli omosessuali ^_^.

  9. #68
    Overdose da FdT
    Uomo
    Iscrizione: 29/9/2004
    Messaggi: 6,184
    Piaciuto: 122 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Lukinho92 Visualizza il messaggio
    Quindi con questa tua tesi che stai appoggiando, possiamo anche affermare che eterosessuali non ci si nasce solo ma lo ci si diventa anche, giusto?

    - - - Aggiornamento - - -



    No sei tu che non centri mai del tutto il discorso, facendo concetti astratti e fuori luogo.

    - - - Aggiornamento - - -



    Questi giusti riferimenti di chi sono? C'è una scienza che lo afferma, ma per piacere Rude. Quanta gente è cresciuto con un solo genitore, ed è sano, ha dei valori eccecc? Una famiglia non è solo un padre e una madre, quelle sono solo figure, ricordiamoci che i veri genitori non sono chi li fa i figli, ma chi li cresce, a prescindere dal loro sesso. Mica stiamo nel medioevo? Ragazzi sveglia.

    - - - Aggiornamento - - -



    Perchè appunto c'è gente ignorante, che pensa ancora che l'omosessualità è una malattia, cosa smentita dalla scienza. Ma non c'è niente, assolutamente niente, che attesta che l'omosessualità sia una malattia "tranne quando si credevano ancora alle streghe", anzi tutt'altro.

    - - - Aggiornamento - - -



    Come fai a dire qual'è la condizione normale, chi ti ha insegnato la condizione normale? Esiste una vera normalità? In natura, esiste anche l'omosessualità, ciò cosa significa, si sviluppa anche nelle piante e negli animali, anche li centra l'ambiente giusto? Se l'omosessualità, come l'eterosessualità esistono in natura, vuol dire che sono cose naturali. Tutto quello che esiste in natura serve, sennò non si spiegherebbero tante cose. E smettetela poi, di usare il termine normalità così facilmente, la normalità la stabilisce l'uomo, e chi ci dice che quello che ha stabilito è la vera normalità?
    Ed è giusto che un bambino omosessuale, cresce in una famiglia eterosessuale, senza poter esprimere le sue condizioni "normali (dato che usi questo termine)" di omosessualità?

    - - - Aggiornamento - - -



    Concordo a pieno con te, appunto perchè non c'è un reale fondamento. Dicono l'ambiente così, facendo esempi su altre situazioni, ma non su quelle degli omosessuali ^_^.
    Tu sei il prodotto dell'ambiente o di un truama o perchè hai visto qualcuno che ti dato affetto e quindi ti ha orientato ? Non dico che sei il prodotto di una malattia ma di qualcosa di questi lo devi essere .

  10. #69
    Nuvolablu
    Donna 38 anni
    Iscrizione: 14/7/2007
    Messaggi: 27,506
    Piaciuto: 2274 volte

    Predefinito

    Concordo con @Annie Lennox, nessun ambiente può influenzare un bambino fecendolo diventare omosessuale.

    Un ambiente può al massimo influenzarlo ad avere certi atteggiamenti, per esempio non sono rari i casi di bambini che giocano con le bambole in quanto hanno la sorellina a casa e/o non hanno altri maschietti con cui interagire frequentemente; ma da quì a definirne l'orientamente sessuale ce ne passa, sarebbe pura fantascienza.

    L'omosessuale lo è di natura, prima o poi la persona se ne rende conto, non si scappa. @RudeMood è così, fattene una ragione.

    @Folletta l'esempio di Piaget non c'entra....lì parliamo di stadi di sviluppo cognitivi che sono comunque predefiniti e ok ci può stare che l'ambiente familiari influenzi in tale sviluppo, ma parliamo di intelligenza, memoria ed apprendimento ossia di capacità cognitive, e sappiamo con certezza ormai che il cervello è come un muscolo che più lo alleni e più si sviluppa, l'orientamento sessuale invece è un'altra cosa e ripeto è innato.
    A Annie Lennox piace questo intervento
    Chi possiede coraggio e carattere è sempre molto inquietante per chi gli sta vicino.
    (Hermann Hesse)








  11. #70
    Little Spongy Folletta
    Donna 27 anni da Genova
    Iscrizione: 8/12/2007
    Messaggi: 14,178
    Piaciuto: 3978 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Nuvolablu Visualizza il messaggio
    Concordo con @Annie Lennox, nessun ambiente può influenzare un bambino fecendolo diventare omosessuale.

    Un ambiente può al massimo influenzarlo ad avere certi atteggiamenti, per esempio non sono rari i casi di bambini che giocano con le bambole in quanto hanno la sorellina a casa e/o non hanno altri maschietti con cui interagire frequentemente; ma da quì a definirne l'orientamente sessuale ce ne passa, sarebbe pura fantascienza.

    L'omosessuale lo è di natura, prima o poi la persona se ne rende conto, non si scappa. @RudeMood è così, fattene una ragione.

    @Folletta l'esempio di Piaget non c'entra....lì parliamo di stadi di sviluppo cognitivi che sono comunque predefiniti e ok ci può stare che l'ambiente familiari influenzi in tale sviluppo, ma parliamo di intelligenza, memoria ed apprendimento ossia di capacità cognitive, e sappiamo con certezza ormai che il cervello è come un muscolo che più lo alleni e più si sviluppa, l'orientamento sessuale invece è un'altra cosa e ripeto è innato.
    Sì, nuvola non sono stata precisa io! più che alla parte pedapsicologica di Piaget mi riferivo proprio ai suoi esperimento su non ricordo quale mollusco! comunque per il resto sono abbastanza d'accordo con te. Anche se secondo me, un gay geneticamente propenso ad esserlo se cresce in una famiglia molto chiusa mentalmente avrà più difficoltà a rendersi conto di questo suo orientamento, rispetto a uno che cresce in una famiglia omosessuale!
    A Nuvolablu piace questo intervento
    Ca ete lu sule, quandu lu iciu me preciu. Si' sule: forte cautu immensu.
    Ca quandu lu iciu alle origini mei pensu.
    Sud Sound System



Pagina 7 di 13 PrimaPrima ... 34567891011 ... UltimaUltima

Discussioni simili

  1. Nudità: più bello l'uomo o la donna?
    Da twix ™ nel forum Curiosità e consigli sul sesso
    Risposte: 99
    Ultimo messaggio: 18/8/2008, 11:16
  2. Uomo focaccina cerca donna focaccina
    Da Winston Wolf nel forum Off Topic
    Risposte: 64
    Ultimo messaggio: 1/5/2008, 17:11
  3. un uomo e una donna
    Da Usher nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 26/2/2007, 15:35
  4. un uomo e una donna in treno
    Da iniziaconF nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 6/12/2006, 14:24
  5. Un uomo e una donna
    Da giu nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 20/3/2006, 19:07