ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Google+ Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 1 a 10 su 12
Like Tree2Mi piace

Mia madre è molto arrogante ed adesso è gravida lo è ancora di più

  1. #1
    Matricola FdT
    Donna 20 anni
    Iscrizione: 23/10/2016
    Messaggi: 9
    Piaciuto: 0 volte

    Predefinito Mia madre è molto arrogante ed adesso è gravida lo è ancora di più

    Perdonatemi lo sfogo, mi chiamo Daniela ho 17 anni e mezzo e vivo un rapporto scontroso e difficile con mia madre. Mi sento stanca di tutto, la scuola fa schifo, ho solo due amiche neanche tanto simpatiche, a casa poi c'è mia madre che oltre a rompere mi sgrida perchè dovrei andare meglio a scuola, lei infatti è un'insegnante di matematica, è davvero insopportabile. Io non me ne intendo di psicologia o donne isteriche ma mia madre è davvero troppo stressante. Lo dico perchè ne giudico i difetti, che non riesco a sopportare: e' saccente, severa, adesso poi c'è il fatto che è incinta di due mesi, lei ha 48 anni e quando l'ho saputo ho iniziato a temere che dovrò impazzire...

    E' fissata con i compiti di matematica, vuole che sia sempre tutto in ordine. Io frequento la stessa scuola dove insegna lei, anche i suoi alunni non la sopportano tanto...da quando poi è incinta è come se mi fosse caduto il mondo addosso, perchè comanda me e mia sorella a bacchetta dicendo che, essendo incinta, ha ancora più responsabilità. Vorrei parlare di questa cosa o avere vostri pareri perchè a volte sono davvero irritata...Grazie mille a chi leggerà e mi risponderà


  2. # ADS
     

  3. #2
    Temperance
    Donna
    Iscrizione: 15/1/2006
    Messaggi: 28,716
    Piaciuto: 9426 volte

    Predefinito

    Devi solo armarti di tanta pazienza, e di tappi per le orecchie. Cerca di trovare qualche distrazione o qualche interesse che ti rilassi, in modo da stare in primis tu più calma e rilassata
    La foto della scuola non mi assomiglia più
    Ma i miei difetti sono tutti intatti

  4. #3
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 17,067
    Piaciuto: 1376 volte

    Predefinito

    All'elenco di difetti di tua madre che hai fatto ci aggiungerei la follia, non saprei come altro definire una donna che alla veneranda età di 48 anni decide di diventare madre. Potrei capire se fosse una primipara che corona il sogno di una vita, ma avendo già due figlie, te e tua sorella, forse avrebbe fatto meglio a dedicarsi a voi.
    Il papà della nascitura è vostro padre?
    Eres nube. Eres mar, eres olvido. Eres tambien aquello que has perdido.

    E la mia stella è quella stella scialba mia lenta morte senza disperazione.



  5. #4
    FdT-dipendente morrigan
    Donna 39 anni
    Iscrizione: 11/9/2014
    Messaggi: 1,992
    Piaciuto: 2040 volte

    Predefinito

    Io ritengo che tua madre creda fortemente di agire per il tuo bene. Da mamma immagino lei cerchi di insistere sulla scuola affinchè tu possa avere maggiori possibilità per il futuro. Riguardo all'avere aiuto a casa certo, ormai tu e tua sorella siete grandi e credo sia giusto e corretto che aiutiate nelle mansioni di una casa che anche voi vivete. Essere genitori significa crescere persone, non diventare personale di servizio. Il fatto che lei sia incinta all'età di 48 anni deve essere sicuramente fonte di preoccupazione per lei, dato che la gravidanza in tarda età è di sicuro più delicata e rischiosa. Credo tu abbia il dovere di stare accanto a tua madre come lei immagino avrà fatto con te quando avevi bisogno di essere accudita.

    Tu sei una ragazza giovane, capisco che il rapporto con tua madre possa essere conflittuale, ma piuttosto di lamentarti, potresti, con tua sorella, provare a parlarle, spiegando le tue ragioni e sentendo le sue. Potreste trovare il modo di convivere in modo pacifico in questa maniera.

    Ovviamente parlo dal mio punto di vista, poi bisognerebbe capire l'esatto comportamento di tua madre, fino a che punto esagera o se il tuo modo di vedere la questione ingigantisce un po' i fatti. Non conoscendo tua madre, non sapendo effettivamente in cosa sia così terribile, posso solo darti la mia opinione esterna di donna piuttosto vestusta che è anche mamma
    "Legolas, cosa vedono i tuoi occhi da elfo? Quello che vedono i tuoi, cosa cazzo vuoi che vedano?"

  6. #5
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 17,067
    Piaciuto: 1376 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da morrigan Visualizza il messaggio
    Credo tu abbia il dovere di stare accanto a tua madre come lei immagino avrà fatto con te quando avevi bisogno di essere accudita.
    In questa sorta di dare/avere che proponi però i genitori dimenticano sempre che mentre loro hanno avuto il libero arbitrio nel decidere di mettere al mondo i propri figli, questi ultimi non hanno avuto possibilità di scelta nel venire catapultati in questo mondo.
    Eres nube. Eres mar, eres olvido. Eres tambien aquello que has perdido.

    E la mia stella è quella stella scialba mia lenta morte senza disperazione.



  7. #6
    FdT-dipendente morrigan
    Donna 39 anni
    Iscrizione: 11/9/2014
    Messaggi: 1,992
    Piaciuto: 2040 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da P S Y C H O Visualizza il messaggio
    In questa sorta di dare/avere che proponi però i genitori dimenticano sempre che mentre loro hanno avuto il libero arbitrio nel decidere di mettere al mondo i propri figli, questi ultimi non hanno avuto possibilità di scelta nel venire catapultati in questo mondo.
    Psycho, perdonami, ma questi concetti li trovo ormai obsoleti.. Mi sa tanto della classica scusa "Non ho chiesto io di nascere, quindi ho diritto di non fare una beata minchia". Ora, il discorso è molto complesso, ci sono millemila cose da tenere presente, ma per fare un esempio, se tu non hai chiesto di nascere, non ti interessa avere bei giochi da bambino, bei vestiti da adolescente, gli studi pagati per fare il lavoro dei tuoi sogni, lo sport, i soldi per le uscite con gli amici, ecc. dato che non sei grato per la tua vita. Stai li e aspetti di morire perchè tu non volevi la vita.
    Invece mi pare che la maggior parte degli adolescenti (me compresa quando lo ero) usino questa frase "Non ho chiesto io di nascere, lo avete voluto voi" però la vita e ciò che offre se la godono eccome.

    Possiamo prenderci in giro finchè vogliamo, ma siamo animali, evoluti, ma pur sempre animali, quindi il ciclo della nostra vita comprende la procreazione o l'estinzione. Inoltre non so se ci sono tecniche spaziali che lo permettono, ma dubito che un genitore possa chiedere a uno spermatozoo se ha voglia di essere concepito.
    Secondo il tuo ragionamento si dovrebbe vietare di avere figli dato che non si può chiedere loro se vogliono nascere o meno. Ottimo passo verso l'estinzione della specie.

    Ora, che si possa scegliere tra avere figli o meno, è una cosa, ma che se uno decide di avere figli debba servirli e riverirli mi pare assurdo. Certo, se la gente ragiona in questo modo, capisco per quale motivo le nuove generazioni sono meno sveglie delle vecchie.

    Altra cosa che ritengo importantissima, riguarda il legame affettivo. Avendo noi dei sentimenti, salvo casi eccezionali, un genitore si comporta in modo duro o morbido con i figli per aiutarli a crescere, e lo fa per amore. Soprattutto l'essere severi non è piacevole, sarebbe bello essere il genitore sempre buono, che da tutto, che sorride sempre, ma non è possibile. Per il bene del figlio. Un genitore ha desideri, passioni, idee che però sacrifica a volte per i figli. Lo fa per amore. Un genitore morirebbe per un figlio per il bene che gli vuole.
    Credo che un figlio provi lo stesso bene per un genitore, e credo che come un genitore accudisce e si sacrifica per il proprio figlio volontariamente e in modo umile, un figlio debba dimostrare gratitudine e rispetto nei confronti non tanto di chi fa cose per te, ma di chi ti ama incondizionatamente.

    Poi ognuno ha il proprio pensiero e ci sono le eccezioni, per carità.
    "Legolas, cosa vedono i tuoi occhi da elfo? Quello che vedono i tuoi, cosa cazzo vuoi che vedano?"

  8. #7
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 17,067
    Piaciuto: 1376 volte

    Predefinito

    La ragazza che ha aperto il post non mi sembra che si lamentasse della madre per via di un capo di abbigliamento non compratole o perché non le vengono garantite le "uscite" con gli amici.
    Ha semplicemente espresso un disagio nella vita in genere e nei rapporti con la madre in particolare.
    Io credo che in termini di sacrifici da fare non possa diventare mai obsoleto il fatto che il genitore abbia il dovere di sacrificarsi per il figlio più che il contrario, perché è stato suo l'arbitrio della creazione di questo rapporto.
    Bisognerebbe approfondire la questione di questa madre, io da parte della figlia ci ho letto un disagio nei confronti di una madre che anziché dedicare le risorse disponibili ai figli esistenti, decide di affrontare alla veneranda età di quasi 50 anni una nuova maternità... Ci vorrebbero più elementi per esprimere un'opinione, ma dal poco che sappiamo io tendo a comprendere la figlia più che la madre.
    Eres nube. Eres mar, eres olvido. Eres tambien aquello que has perdido.

    E la mia stella è quella stella scialba mia lenta morte senza disperazione.



  9. #8
    FdT-dipendente morrigan
    Donna 39 anni
    Iscrizione: 11/9/2014
    Messaggi: 1,992
    Piaciuto: 2040 volte

    Predefinito

    Sono opinioni soggettive ritengo. La figlia non si lamenta per un capo d'abbigliamento, ma per una richiesta di maggiore impegno scolastico e di aiuto nel quotidiano si. Non mi sembrano richieste bestiali. Non so se ho capito male, ma mi è parso di intendere che il rapporto fosse così anche prima della gravidanza e la ragazza teme peggiori con il proseguire della gestazione e, in seguito, della nascita.
    Io pure ho detto che il mio giudizio è dato in base ai miei canoni, non conoscendo la signora in questione, però onestamente da quel che leggo, per disagio io intendo altro. Ognuno può schierarsi dalla parte che crede, se così vogliamo dire, ma non mi sembra abbia descritto devastanti torture da parte della madre.

    Riguardo la gravidanza invece concordo con te a grandi linee. Per me già alla mia età è tardino, figuariamoci sulla 50ina! Però non sappiamo cosa sia successo, magari la signora non pensava, magari mille cose, è rimasta incinta e non possiamo certo giudicare un mancato aborto perchè è davvero una cosa troppo personale e intima da giudicare. E' andata così, le figlie sono grandi (anche se non è specificata l'età della sorella), ha preso la sua decisione.

    A dire il vero @daniela222 mi piacerebbe avere qualche indizio in più perchè sarò ottusa, non lo so, ma fatico a vedere cosa ci sia di così orribile. Non capisco se si tratta solo di un tuo fastidio da figlia che sente sempre prediche, oppure se tua madre abbia atteggiamenti denigranti nei tuoi confronti e che disagio senti di preciso..
    "Legolas, cosa vedono i tuoi occhi da elfo? Quello che vedono i tuoi, cosa cazzo vuoi che vedano?"

  10. #9
    Se muoio rinasco P S Y C H O
    da Estero
    Iscrizione: 6/12/2005
    Messaggi: 17,067
    Piaciuto: 1376 volte

    Predefinito

    Io non voglio difendere Daniela per partito preso, ho un figlio di poco più piccolo, so che significa... E' che le poche parole che ha scritto in questo post mi hanno dato l'impressione di una ragazza che vive un grande disagio. Non ha amicizie, se non due ragazze nemmeno troppo simpatiche, non eccelle a scuola e la scuola è una cartina al tornasole dei disagi e dei problemi dei ragazzi, Si lamenta della nuova gravidanza della madre, cosa che io leggo come un timore che le già scarse attenzioni materne siano destinate a diminuire.
    Non critico la madre perché pretende una collaborazione domestica o un maggior impegno scolastico; la critico perché è emerso nel mio immaginario il quadro di una persona poco sensibile alle problematiche giovanilli. Che senso ha un terzo figlio se non ti dedichi a sufficienza alle prime due?
    Lo so, il mio è un giudizio severo senza avere grandi dettagli, ammetto che potrebbero essere dei pregiudizi...
    Eres nube. Eres mar, eres olvido. Eres tambien aquello que has perdido.

    E la mia stella è quella stella scialba mia lenta morte senza disperazione.



  11. #10
    FdT-dipendente morrigan
    Donna 39 anni
    Iscrizione: 11/9/2014
    Messaggi: 1,992
    Piaciuto: 2040 volte

    Predefinito

    In realtà su questo concordo con te, solo che quando sento adolescenti lamentarsi dei genitori, sono sempre un pochino dubbiosa perchè ricordo com'ero io a quell'età e ricordo che ogni singola parola detta dai miei, appariva come un'aggressione verbale che aveva solo l'intento di distruggermi. Poi col tempo ho capito che stavo ingigantendo un tantino. Perciò mi chiedo se davvero i problemi sono tanto gravi e mi piacerebbe capire meglio la ragazza.
    "Legolas, cosa vedono i tuoi occhi da elfo? Quello che vedono i tuoi, cosa cazzo vuoi che vedano?"

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni simili

  1. Mia madre mi spia
    Da E89 nel forum Il confessionale
    Risposte: 88
    Ultimo messaggio: 31/12/2007, 2:52
  2. MIA MADRE........CONTRO DI ME.......SEMPRE....
    Da indy nel forum Il confessionale
    Risposte: 28
    Ultimo messaggio: 5/9/2006, 11:30
  3. Agli ordini di mia madre -.-"
    Da babbabia nel forum Il confessionale
    Risposte: 34
    Ultimo messaggio: 16/6/2006, 13:41
  4. mi sono rotta!mia madre dallo psicologo
    Da linkinari nel forum Il confessionale
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 13/6/2006, 16:02
  5. mia madre
    Da CLEAR nel forum Figuracce
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 30/5/2006, 13:58