ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Google+ Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Visualizzazione risultati da 21 a 30 su 30
Like Tree10Mi piace

Vorrei conoscerla... ma come faccio?

  1. #21
    Matricola FdT
    Uomo 38 anni
    Iscrizione: 20/11/2005
    Messaggi: 65
    Piaciuto: 4 volte

    Predefinito

    Ciao a tutti,
    riporto in alto questa discussione per raccontarvi cosa è successo in questi 4 mesi…a velocità di tartaruga. Cercherò di essere breve. A maggio non è successo niente perché ufficialmente non mi ero mai presentato all'amica in comune, (che chiameremo C.) Io sono un tipo tranquillo e soprattutto non amo essere invadente, per questo non l’ho mai pressata più di tanto, onestamente speravo che fosse lei a organizzare un incontro “simil-casuale” o qualcosa del genere. Invece niente.
    Poi, a metà giugno, incontro casualmente C. da sola, allora la fermo e mi presento. Anche di persona mi offre sensazioni molto positive, è molto gentile, disponibile, mi racconta altre cose e arriva a dirmi “secondo me potresti andarle bene”. Ero molto contento, pensavo che avendo conosciuto C. sarebbe stato più facile, magari anche lei dopo aver visto che non sono un tipaccio, potesse fare qualcosa. Invece niente.
    Dopo circa un mese, mi faccio forza e le scrivo di nuovo dicendole più o meno che se aspettiamo un incontro del tutto casuale finiamo nel 2014. Non le chiedevo di organizzare un ‘uscita, ma semplicemente se poteva farmi sapere quando sarebbero uscite, in modo da organizzarmi e magari incontrarci casualmente. Lei mi dice di si, sempre molto gentile…ma poi non lo fa!
    Tuttavia, pochi giorni dopo, le incontro casualmente (per davvero!) entrambe. C. si comporta benissimo, si ferma, finge di conoscermi meglio di quanto non sia in realtà, mi presenta M. (la ragazza che mi piace), parliamo una decina di minuti e avverto discrete sensazioni. Diciamo che sono stati i 10 minuti migliori del mio ultimo anno e mezzo, .
    Il problema è che da allora siamo tornati al nulla, ed è passato più di un mese! Mai più viste in giro, zero contatti con C. Adesso….vi dirò che mi sono un po’ stufato, visto che sono 4 mesi che aspetto. Allo stesso tempo, non vorrei agire d’impulso e fare qualche stupidaggine dettata dalla fretta, visto che se ho una sola chance me la vorrei giocare bene. Diciamo che, per ora, C. riveste ancora un ruolo importante perché è il mio unico contatto e non ho sufficienti appigli per chiedere a M. di uscire o semplicemente di chiederle l’amicizia su FB (che mi sembra ridicolo senza esserci mai uscito). Inoltre, pare che M. sia una persona un po’ diffidente con gli uomini e dia poca confidenza…quindi, ci vorrà pazienza. Ma non è quello che mi spaventa. Più che altro, vorrei sbloccare questa situazione di stallo.
    Che fare? Chiedere di nuovo aiuto a C. mi scoccia tantissimo…avevo pensato di lanciarle un sassolino, del tipo scriverle dicendo una cosa del genere. “Certo che è dura non mettere “mi piace” alle ultime foto che hai messo, in cui c’è anche M….mi sa che ho preso proprio una bella cotta!” e vedere come reagisce…se non è stupida (e non la è), dovrebbe cogliere. La cosa che mi manda ai matti è l’incredibile discrepanza tra la sua gentilezza a parole e anche nei fatti quando viene stimolata dalla casualità…e il non fare assolutamente nulla affinchè accada qualcosa….boh! Cioè, capisco che puoi avere altro per la testa, che non ti alzi al mattino pensandoci…però non penso che dirmi quando escono e dove vanno sia un grosso sforzo….
    Che dite, vale la pena lanciare il sassolino che ho in mano?


  2. # ADS
     

  3. #22
    FdT svezzato
    Uomo 32 anni da Bari
    Iscrizione: 1/9/2010
    Messaggi: 252
    Piaciuto: 30 volte

    Predefinito

    Sembra che state affrontando una missione della CIA. L'hai beccata su facebook no? Aggiungila e prova a beccarla in chat per qualche volta, se ti si fila vuol dire che gliene frega qualcosa, se non ti si fila vuol dire che non le interessi. Ora per di più che almeno ti ha conosciuto non sei nemmeno il signor nessuno che la importuna ma un tizio che la trova interessante e vuole approfondire.

  4. #23
    Matricola FdT
    Uomo 38 anni
    Iscrizione: 20/11/2005
    Messaggi: 65
    Piaciuto: 4 volte

    Predefinito

    Al tuo posto, probabilmente, avrei dato lo stesso consiglio.
    Ma ogni storia è diversa dall'altra. Ad ogni modo, non ritengo fattibile quello che dici perchè ci ho parlato 10 minuti e ufficialmente so solo il suo nome di battesimo. L'aggiungessi su FB, penserebbe "ma che vuole questo? Ci vuole provare e non ha le palle di farlo in modo tradizionale". E avrebbe ragione. Io vorrei soltanto poterla conoscere di persona, ma per come mi è stata descritta è meglio un approccio soft. E l'unico modo per farlo è questa amica.
    Detto questo, hai ragione: mi sto facendo troppi problemi, lo riconosco.

  5. #24
    Temperance
    Donna
    Iscrizione: 15/1/2006
    Messaggi: 28,768
    Piaciuto: 9500 volte

    Predefinito

    Perchè non organizzi TU un'uscita di gruppo, e inviti anche le due ragazze?
    La foto della scuola non mi assomiglia più
    Ma i miei difetti sono tutti intatti

  6. #25
    Matricola FdT
    Uomo 38 anni
    Iscrizione: 20/11/2005
    Messaggi: 65
    Piaciuto: 4 volte

    Predefinito

    @Temperance. Non l'ho fatto perchè con entrambe ho un grado di confidenza pari a zero.

    Ad ogni modo, la storia si è messa male, un po’ per la mia…”broccaggine”, un po’ per una sfiga colossale. Fino a qualche giorno fa non era successo niente, calma piatta. Poi, una sera, incontro casualmente in autobus una ragazza che è amica di M. Non ci conosciamo per nulla, ma io l’aveva vista un mucchio di volte insieme a lei, quindi presumo che la conosca molto bene. Ho ragionato per un paio di fermate sul da farsi, cuore a mille….e decido di provare a dirle qualcosa, anche senza sapere bene cosa.
    Mi avvicino, le chiedo se posso disturbarla, e mi guarda grossomodo come se fossi un alieno. Cerco di rilassarla cercando di presentarmi (lei non mi dà neanche la mano) e dicendole “Mi sa che conosci una ragazza che mi piace…”. Le dico il nome, lei ammette di conoscerla ma mi dice che non dà informazioni sulle persone che conosce. Io le dico che non voglio nessuna informazione ma volevo solo spiegarle la situazione…stavo per cominciare a farlo, sempre in un clima di generale diffidenza da parte sua…e alla ferma successiva sale M. !!!!!!!!!
    Credetemi, è tutto vero. Neanche uno sceneggiatore avrebbe immaginato una cosa del genere.
    Appena la vede, si salutano, lei si avvicina, saluta normalmente anche me e si siede accanto alla sua amica. Io ero diventato viola, e mi sono mestamente allontanato, scendendo un paio di fermate dopo. Non ditemi che avrei dovuto cogliere l’attimo, perché era impossibile visto il clima di totale imbarazzo che c’era con l’amica, peraltro di generale ostilità da parte sua.
    Una scena incredibile, da non augurare al peggior nemico, resa ancor più assurda dal fatto che non vedevo M. da quasi 2 mesi, in cui avevo pregato di incontrarla…e mi compare nell’unico momento in cui non doveva succedere….
    Ovviamente l’altra amica le avrà detto tutto, facendo saltare totalmente la mia “copertura”.
    Mi sono sempre ritenuto abbastanza sfortunato con le ragazze, ma questa le supera tutte, per distacco.


    Subito dopo ho contattato C. (la ragazza che mi dovrebbe aiutare), spiegandole l’accaduto, Lei mi ha ascoltato e, pur in una generale solidarietà, mi ha detto che non vorrebbe che si sapesse che è stata lei a darmi un po’ di dritte nei mesi scorsi (questo significa che, incredibilmente, non le aveva detto nulla per davvero). Ovviamente rispetterò la sua necessità, il che ovviamente mi mette in difficoltà, ma in fondo è stata l’unica a fare davvero qualcosa per me.
    Un paio di giorni dopo le ho scritto una mail con il cuore, in cui ho cercato di farle capire che per me questa cosa è davvero importante, che ci penso spesso ecc…raccontandole un po’ le mie emozioni in questi mesi, cosa che forse non ero riuscito ad esprimerle appieno. Lei ha capito, mi ha scritto delle cose molto belle e ha detto che cercherà di aiutarmi, chiedendomi come.


    Io le ho detto che le possibilità sono due:
    1) Cercare di difendermi un po’ se M. dovesse raccontarle l’accaduto, anche solo per prendermi in giro (mi stupirei molto se non lo facesse, visto che fu lei a presentarmela).
    2) Se M. non dovesse dirle nulla (e per me sarebbe molto deludente, significherebbe che non gliene importa proprio nulla…), magari potrebbe dirle che io le ho raccontato tutto e parlarne un po’ con lei, più che altro per testarne le reazioni. In questo modo, inoltre, ne uscirebbe senza problemi perché avrebbe appreso il tutto solo dopo il papocchio dell’autobus, senza dover dire che è al corrente di tutto da mesi.
    Lei mi ha detto che valuterà molto attentamente il da farsi e mi terrà aggiornato.


    Io sono molto provato, perché su questa storia ci ho fatto un investimento emotivo notevole, davvero eccessivo in relazione a quello che è (la verità è che ci ho parlato appena 10 minuti). Però che finisse così, senza nemmeno potermi far conoscere, sarebbe frustrante e anche un po' umiliante, perché oggi la cosa più probabile è che ai suoi occhi io sia un mezzo maniaco….E ieri sera, per caso, l’ho vista in un pub con la stessa amica dell’autobus. Ovviamente, io e i miei amici non siamo entrati e siamo andati altrove, sennò sembrava che stessi facendo chissà cosa…


    Questa è la situazione…forse era uno sfogo, più che una richiesta di consigli…se però qualcuno ha idee su come io mi debba comportare….sono ben accette, magari da qualche ragazza che si immedesimi nella situazione di M. : onestamente, che pensereste al suo posto?
    Grazie a chi si è letto tutto…

  7. #26
    Moderatrice Holly
    Donna 30 anni
    Iscrizione: 1/4/2006
    Messaggi: 35,153
    Piaciuto: 10099 volte

    Predefinito

    Se tu fossi un mio amico, in questo momento, ti farei una cazziata epica, perché sono dell'idea che ogni tanto fare un cazziatone agli amici è cosa buona e giusta.
    Ma visto che non ci conosciamo, cercherò di essere diplomatica: ma, ragazzo mio, hai 32 anni. Non vuoi fare la figura del maniaco. E allora perché provi approcci dell'altro mondo? Avevi proprio davanti agli occhi l'insegna "via del momento imbarazzante", tu hai imboccato la strada a 300 k/h.
    Mettiti nei panni della ragazza che hai fermato in autobus. Se qualcuno ti si avvicinasse, chiedendoti informazioni su un tuo amico, tu cosa faresti? Perché se lo facessero con me, reagirei esattamente come ha reagito la tipa!

    Oltre al fatto che se non vuoi passare per maniaco, basta semplicemente non fare cose da maniaco...
    Ma dico io, mi sono letta tutto il topic sin da aprile, mi ricordo di te. Hai fatto tanto il cauto, tanto quello che andava a velocità di un bradipo, e mo cosa mi combini...?

    Io credo che tu abbia un po' idealizzato questa M. Per carità, anche io trovo molto belli e dolci i colpi di fulmine, ma diciamoci la verità: la conosci? Sai qualcosa di lei?
    Si investe emotivamente quando ci sono delle basi concrete. Per il resto io non vorrei fosse una tua scappatoia per uscire dalla storia di sei anni di cui parli nel primo post. Una specie di principessa delle favole che hai idealizzato. Ma hai 32 anni, vivi la vita concretamente. È possibile, è normalissimo, che tu voglia conoscere una ragazza che trovi carina e bella, MA non è normale che tu stia male per una persona che non conosci affatto.
    Scusami ancora se sono stata dura, è più forte di me XD
    A Caska e Temperance piace questo intervento
    Difficile dire se il mondo in cui viviamo sia una realtà o un sogno.

  8. #27
    Temperance
    Donna
    Iscrizione: 15/1/2006
    Messaggi: 28,768
    Piaciuto: 9500 volte

    Predefinito

    Non mi sembra che con questa C. tu abbia confidenza pari a zero, praticamente sa tutto della tua infatuazione, quindi non trovo così assurdo proporle un'uscita di gruppo. Trovo molto più assurdo che tu abbia avvicinato un'estranea su un mezzo pubblico e le abbia raccontato come stanno le cose. A questo punto potevi continuare con la faccia tosta e scambiare due chiacchiere con M, che ti ha anche salutato, non ignorato, quando vi ha raggiunti, tanto non credo che l'amica avrebbe spifferato tutto lì, su due piedi.

    Poi bò, non vedo perchè non entrare nel pub dove c'era lei, eri con amici, in compagnia, e non le avresti importunate, semmai potresti aver avuto un'altra scusa per parlare con lei. Perchè tu sta tipa non la conosci, fondamentalmente, magari non ti interesserà neanche approfondire la frequentazione, dopo averle parlato un pò.

    Cioè cavolo, ti sei buttato in mille cavolate in un attimo, e proprio la cosa più normale non ti riesce?!
    La foto della scuola non mi assomiglia più
    Ma i miei difetti sono tutti intatti

  9. #28
    Mad Hatter
    Uomo 29 anni
    Iscrizione: 16/6/2012
    Messaggi: 1,139
    Piaciuto: 891 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Holly Visualizza il messaggio
    Mettiti nei panni della ragazza che hai fermato in autobus. Se qualcuno ti si avvicinasse, chiedendoti informazioni su un tuo amico, tu cosa faresti? Perché se lo facessero con me, reagirei esattamente come ha reagito la tipa!
    Una volta, ad un uomo sui quaranta che mi chiese il numero di cellulare di una mia coinquilina, dissi (scherzando) che avrebbe dovuto pagarmi... Bhe, tirò fuori 15euro dal portafoglio.

    Per restare it:
    Quote Originariamente inviata da Colchonero81 Visualizza il messaggio
    [...] onestamente, che pensereste al suo posto?
    Grazie a chi si è letto tutto…
    Tutto il male possibile.
    Forse mi faresti anche un po' tenerezza, sembri uno di quei 13enni alle prese con la prima cotta.
    A Holly piace questo intervento

  10. #29
    Matricola FdT
    Uomo 38 anni
    Iscrizione: 20/11/2005
    Messaggi: 65
    Piaciuto: 4 volte

    Predefinito

    Prima di tutto grazie a chi mi ha risposto, apprezzo molto.


    @Holly. Certo, mi metto nei panni della ragazza che ho fermato. E penso che tu abbia ragione. Non voglio difendermi, dico soltanto che è stata una cosa pensata al volo, solo perchè la situazione era ferma e io ero molto scoraggiato. E mi sono buttato. Almeno riconosci che ho avuto una sfiga colossale? Io contavo di generare un minimo di empatia raccontandole un po' la storia, ma con l'entrata in scena di M. (per inciso, c'era una probabilita su miliardi che succedesse) sono andato nel panico. Non sono brillante, estroverso e forse neanche simpatico. Perdonami, non sono tutti così.


    Ma tu ti sei messa nei miei panni? Io vorrei solo conoscere una persona, e chi aveva promesso di aiutarmi non lo faceva. Ci ho investito emotivamente (è vero, su questo punto tornerò) e dopo tanti mesi ho visto in questo incontro casuale la possibilità di fare qualcosa. Pensavo che C. fosse una strada ormai bruciata e ho cercato un'altra soluzione. E' così vergognoso? E' così umiliante? Di certo è stato uno sbaglio e gli sbagli si pagano. Lo sto pagando e forse non riuscirò mai a rimediare.


    La mia ex non c'entra, per fortuna. Credimi. Sull'investimento emotivo, non è tanto verso la persona quanto per me. Non mi va di fare la vittima, ma è un dato di fatto che non riesco a conoscere una sola ragazza. Esco, frequento una buona compagnia, faccio tutto quello che si deve fare...ma non succede mai niente. Credimi, io mi accontenterei anche solo di un'uscita, di un semplice corteggiamento e un successivo due di picche. Invece non arrivo neanche a quello. Nessuna vuole conoscermi, non arrivo neanche al punto di generare il minimo interesse in un'uscita, un semplice gioco seduttivo. M. mi ha colpito e le prime battute di questa storia mi sembravano una fiaba. Un'amica che mi vuole aiutare, la stessa che mi dice "Secondo me potreste essere compatibili", poi me la presenta...Se la storie dovesse finire a meretrici, ci starei male non certo per i sentimenti (che non provo, che avevi capito?), ma per la frustrazione (mia, intima, personale) di non aver avuto neanche la possibilità di conoscerla. LA POSSIBILITA', solo quello. E non dirmi che devo essere più spigliato e bla bla bla perchè so già i suggerimenti che vengono dati a chi emana sfiga. E io, da quello che scrivo, ne emano a bizzeffe. Me ne rendo conto.


    @Temperance. Il discorso dell'uscita di gruppo, ovviamente, è chiuso a causa dell'ultimo episodio. Forse avrei potuto farlo, ma non ho avuto il carattere nè la spigliatezza. E' stato uno dei tanti errori che ho commesso. Ma io avevo paura anche solo a contattare C., figurarsi a chiederle di uscire...


    Per l'episodio dell'autobus, è vero che l'amica non avrebbe spifferato tutto lì, ma M. avrebbe sicuramente chiesto come ci conoscevamo Che facevo, le dicevo: "Sai, l'ho appena fermata per chiedere di te". Avessi una faccia tosta, lo avrei fatto. Per il pub, erano in cinque (tre ragazze e due ragazzi), c'era anche quella dell'autobus, mi sarei solo preso le loro battutine a distanza. E comunque c'era il rischio che pensassero che la mia presenza non fosse casuale.


    @Mad Hatter. Sembro un 13enne alla prima cotta? Si, lo ammetto, è così. Ma ognuno è figlio delle sue esperienze. A volte per fortuna, a volte purtroppo.


    Onestamente, vedete un minimo margine di recupero?

  11. #30
    Temperance
    Donna
    Iscrizione: 15/1/2006
    Messaggi: 28,768
    Piaciuto: 9500 volte

    Predefinito

    Hai avuto la spigliatezza di parlare con l'amica di M, sul pulman, potevi trovare con la stessa spigliatezza una scusa con M, se non fossi andato nel panico, bastava anche dirle che avevi visto l'amica in giro e ci stavi scambiando due chiacchiere per far passare prima il tempo del viaggio. E bon, alla fine non è che tu abbia fatto chissà che figura di merda, se fossi entrato nel pub non avevano chissà cosa da dirsi, su di te, e ridere.
    Il problema, secondo me, è che si stai dando tanto da fare per conoscere qualcuno che metta una buona parola con M. o te la presenti, ma poi fai solo questo, butti l'amo in mare e aspetti, o ti tiri indietro. E così non vai mica avanti, con la faccenda.
    La foto della scuola non mi assomiglia più
    Ma i miei difetti sono tutti intatti

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123

Discussioni simili

  1. Io sono la sua migliore amica ma lo amo come faccio?
    Da Pazzola nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 26
    Ultimo messaggio: 31/8/2011, 0:01
  2. Risposte: 21
    Ultimo messaggio: 27/10/2008, 18:32
  3. Vorrei fidanzarmi, ma come???
    Da antoninooo nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 8/7/2006, 10:03
  4. Vorrei farlo ma.... come nasconderlo????
    Da Anny2000 nel forum Problemi sessuali e di coppia
    Risposte: 27
    Ultimo messaggio: 2/5/2006, 15:22
  5. Ancora con lui, ma...come?
    Da MisSPingui nel forum Amore e amicizia
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 18/10/2004, 16:30