ACCEDI

Attendere, registrazione in corso...

Password dimenticata?

×

REGISTRATI

Registrati gratis su Fuoriditesta.it, il più grande sito umoristico italiano.

Attendere, registrazione in corso...

Iscriviti usando il tuo indirizzo e-mail

Hai già un account? Accedi al sito

×
Seguici su Google+ Feed RSS Seguici su YouTube
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Visualizzazione risultati da 1 a 10 su 12

Come uscire completamente da questa fase della mia vita?

  1. #1
    ti confondo e ti piace Ligaro
    Uomo 34 anni da Torino
    Iscrizione: 29/12/2005
    Messaggi: 3,842
    Piaciuto: 144 volte

    Predefinito Come uscire completamente da questa fase della mia vita?

    -->P.S. Pop corn e coca cola, che è lunga

    Oggi si è chiuso un capitolo della mia vita.
    Avevo conosciuto questa ragazza proprio qui, eravamo molto distanti, ma ci abbiamo provato, ed è stato fantastico.
    Fino a quando mi aveva detto che voleva trasferirsi a Milano per studiare.
    E io, che a quei tempi lavoravo per un'agenzia immobiliare, e che portavo numerose coppie a visitare appartamenti, già sognavo. Due cuori e una capanna.
    Milano fu, dopo cinque mesi e mezzo di viaggi.
    Ho lasciato il mio paesello contornato dalle montagne, e mi sono tuffato nella selva meneghina.
    E lì il brusco declino.
    Senso di estraneità, insicurezza, mancanza di stimoli, avversione per tutti e tutto.
    Mi son buttato a capofitto nel lavoro, arrivando con la seconda azienda a passare anche 9 ore e mezza in ufficio, 35 ore di straordinari al mese, partivo la mattina con in testa il lavoro e la sera, anche quando tornavo a casa non riuscivo a staccare, era l'unica cosa che mi dava sicurezza e stimoli. Fare soldi, farmi una posizione.
    Ero diventato avaro, accidioso, misantropo, xenofobo, pantolofaio, geloso marcio, intransigente, pieno di risentimento, alienato, frustrato, vittimista, manipolatore, doppioghiochista, cinico.
    Contavo il singolo euro che spendevo.
    Le ho fatto mancare troppe cose, ho replicato un modello di coppia ormai passato a miglior vita.
    Abbruttito nel carattere, nel fisico, nella stima di me stesso.
    è stato terrificante.
    Mi aveva conosciuto brillante, pieno di vita, di stimoli, uno che si dava da fare, che scriveva, che presentava conferenze, che se la godeva.
    E in quella città che tuttora detesto con tutto me stesso mi son trasformato in uno dei peggiori uomini possibili.
    Lei ormai aveva maturato un certo distacco, andava avanti per inerzia, stava cominciando a perdere troppo peso.
    A metà ottobre mi ha lasciato, dopo complessivi due anni e otto mesi. Sette giorni dopo è arrivato un altro, uno di 20 anni, una persona buona, a suo dire, che si è ritrovato tra le mani una piccola donna, una persona di grande spessore, e di straordinaria bellezza.
    Per un pò siamo stati ancora sotto lo stesso tetto (mentre lei già frequentava questo ragazzo...), poi sua madre l'ha spinta ad andaresene al più presto, aveva paura.
    E anch'io a febbraio, per evitare di consumarmi totalmente, dopo avere scritto un libro di ricordi che ormai sarebbe folle consegnarle, ho cambiato città. Torino appunto, quella dell'Università, della cultura, della mondanità, quella con gli spettacolari palazzi del centro, con quelle piazze meravigliose, quella in cui si respira un'aria diversa. Milano e Torino sono due città completamente diverse, ma non è questa la sede, e avrò già ampiamente fatto irritare i milanesi... non me ne vogliate.

    Ora sto ricostruendo la sicurezza perduta, la serenità, la voglia di assaporare la vita, di vedere posti, fare amicizie, vivere da protagonista, fare progetti.
    E ci sto riuscendo molto bene, devo dire, anche se non ho alcuna voglia di conoscere ragazze. Ormai ho mille antenne, e lo capisco se una è speciale o meno.
    Non ne ho ancora vista mezza.
    Sono anche terrorizzato alla prospettiva di incappare di nuovo in una relazione, anche se molto free.

    Ho scelto di abitare in una zona prestigiosa, il tenore di vita si è alzato, forse troppo, ma è questo che voglio per la mia vita. E visto che a Milano ho accumulato un pò di soldi, sporchi di lacrime e sangue, ne sto facendo pieno uso. Domani potrei non esserci più, perché aspettare anni e anni per concedersi qualche gratificazione?

    Per di più mi tocca ancora lavorare a Milano, anche questo è un problema.
    Il mio lavoro l'ho scelto per necessità, ero arrivato a Milano con mille euro in tasca, con un lavoro da cercare e l'affitto da pagare.
    Ma ora che sono uscito da quel tunnel, francamente non me ne frega più niente di quel tipo di lavoro. Ora è il momento di fare quello che voglio veramente. e non è facile.

    Ho imparato tante cose, su di me e sulle relazioni. Sono diventato più indipendente, più maturo. Era la prima storia seria della mia vita, e ora sono giunto a un'età non troppo avanzata con una grande autoconsapevolezza di ciò che mi manca, di ciò che ho sbagliato, dell'importanza di tutta una serie di cose.

    Stamattina avevamo il sopralluogo con la proprietaria dell'appartamento.
    Abbiamo chiuso il tutto, tempestivamente e senza spargimento di soldi.
    ho rivisto la mia ex, che mi fa, e mi farà sempre un effetto allucinante.
    Io sono "sintonizzato" su di lei, lei su quell'altro. Ormai son quasi sei mesi.
    Da poche battute innocenti buttate lì ho capito che non ce n'è proprio più.
    Mi vuole bene, vorrebbe mantenere i contatti, lascia a me la possibilità di decidere. dice che siamo due persone intelligenti e sarebbe un peccato perdersi di vista.

    Ora che ho capito, che sto mi sto ritrovando, sono messo alla berlina. La vita è feroce, a volte.
    Non ti dà la possibilità di rimediare, anche quando ne avresti la possibilità.
    Io so che ora potrei piacerle, ma ormai è scottata da tutta la mxxxa che le ho fatto ingoiare.

    E continuo ad ascoltare l'Emozione non ha voce, di Celentano, che era la nostra canzone e che mi fa ancora venire i brividi.
    Mentre lei ora ha ritrovato se stessa, è felice e realizzata, con tutti i suoi progetti (lei ne aveva di solidi, non è venuta a Milano per caso, era una scelta deliberata e consapevole) le sue nuove amicizie, il suo nuovo amore.

    Tornando al sopralluogo, si chiude un capitolo.
    Se prima avevamo ancora la vicenda dell'appartamento a creare una sorta di ponte, seppur insidioso, tra di noi, ora non c'è proprio più nulla.
    Anche sua madre, non la rivedrò più. è come nelle trasmissioni di Lucarelli, quando a un certo punto il personaggio di turno viene oscurato.

    Solitamente quando torno a Torino da Milano esco dal treno con un sorrisone a 32 denti, oggi avevo solamente voglia di piangere.
    Perché non voglio dimenticarla, non voglio troncare tutto, lei era ed è una figura centrale nella mia vita, però c'è questo ragazzo di mezzo.
    A cui avrà certamente detto ti amo, con cui avrà certamente fatto più e più volte l'amore, con cui avrà vissuto dei fantastici momenti. E continuerà a viverli.

    Io avrei voluto invecchiare con lei, avrei voluto che fosse la prima e unica storia importante della mia vita, e ora non so proprio dove sbattere la testa.
    Ma ero diventato una persona terribile, e giustamente a un certo punto mi ha lasciato correre per la mia strada, solo come un verme.

    Ho un fermoimmagine che racchiude molto bene il senso dei due anni e mezzo a Milano. Io che cammino solo completamente circondato dalla nebbia, una sera in cui dovevo andare a fare una commissione.
    Terribile.

    Non sono mai stato un morto di fxxa, quindi non è gettandomi a capofitto su un'altra che risolverò questa situazione. Non è nella mia personalità.

    Che fare?
    Come comportarmi con lei?
    Come uscire completamente da questa fase della mia vita?
    Sarà mai possibile ritrovarla, magari più avanti?
    è ancora qui, dentro di me, e oggi quando l'ho abbracciata all'arrivo, e salutata alla partenza, ho toccato vette di felicità e tristezza.

    Ho una gran confusione in testa...

    Si è chiuso un capitolo, dovrei saltellare di gioia, pasteggiare a ostriche e champagne, invece ho una grande amarezza dentro..


  2. # ADS
     

  3. #2
    alias Annie Lennox Elaine Marley
    Uomo 30 anni
    Iscrizione: 22/4/2010
    Messaggi: 8,528
    Piaciuto: 6430 volte

    Predefinito

    hai fatto una serie di errori.
    è giusto che tu ne paghi le conseguenze.
    ti sei descritto in modi davvero pessimi, forse perchè ORA tu ti rendi conto del comportamento che hai avuto nei suoi confronti.
    non voglio colpevolizzarti in tutto, può essere che anche lei abbia sbagliato.
    credo che però se tu hai la certezza ora di quello che è successo e ti assumi le tue responsabilità allora sarai anche in grado di capire che è giusto andare avanti.
    è ovvio che tu ora vivi nel passato, stai capendo di aver perso una persona che per te era tanto, ma che non hai apprezzato fino in fondo.
    lei invece ci sta riprovando e si sta facendo una vita.
    credo che se sia stata lei la prima a dirti di sentirvi ancora, forse in cuor suo non vuole perderti del tutto.
    non so dirti se è giusto farlo oppure no, ma se ti senti contattala quando vuoi.

    come uscire da questa fase? ci vuole tempo e voglia di uscirne.
    "look like the innocent flower, but be the serpent under it"

  4. #3
    Temperance
    Donna
    Iscrizione: 15/1/2006
    Messaggi: 28,770
    Piaciuto: 9505 volte

    Predefinito

    Io credo che lei faccia parte di quei giorni passati che non vuoi rivangare nè rivivere. Penso che dovresti lasciarla andare, e lasciarti andare anche tu, crearti nuovi progetti, dedicarti ad altri, perchè oramai lei è felice, e non so se riaverla accanto farà bene a lei o a te.
    La foto della scuola non mi assomiglia più
    Ma i miei difetti sono tutti intatti

  5. #4
    FdT-dipendente *butterfly*
    Donna 27 anni da Torino
    Iscrizione: 10/3/2009
    Messaggi: 1,530
    Piaciuto: 401 volte

    Predefinito

    non è facile mettere fine ad una storia quando non si vuole e soprattutto quando si ha la consapevolezza che sono stati gli stessi errori nostri a portarla in quella direzione.. però ormai le cose sono andate come sono andate, per il momento non penso sarebbe una buona idea rimanere in contatto con lei, sei troppo legato con il passato con lei per adesso e la sua presenza non farebbe altro che ricordartelo continuamente.. ora devi pensare a te stesso cerca di realizzarti nel lavoro e nei tuoi progetti, viviti giorno per giorno e fidati che un giorno questa storia sarà solo un bel ricordo e basta...
    Ora mi sento come se stessi aspettando qualcosa che so non arriverà mai...
    Perché adoro illudermi e sperare, ti senti più vivo mentre lo fai.

  6. #5
    anemy
    Utente cancellato

    Predefinito

    Sono fermamente convinta che alcune realtà abbiano questo potere sull'uomo, di cambiarlo in modo devastante; la cosa brutta è che non ci puoi fare niente, in qualsiasi modo decidi di muoverti sei destinato ad affogare, a sbagliare. Tu dici di essere diventato tutto una lista di cose, ma prima evidentemente non eri così; tanto basta per capire che hai solo bisogno di rimboccarti le maniche e corcondarti di cose che ti fanno bene. E magari di far passare il tempo, che quello un po' guarisce e fa capire tante cose

  7. #6
    MisterInvisible (non attivo)
    Intermittente

    Predefinito

    Un primo passo è l'ammissione dei tuoi errori,che a quanto noto hai fatto.
    A meno che questa ragazza non ci ripensi (non volermene,ma la vedo una cosa un tantino improba),puoi solo farti coraggio e andare avanti,il tempo lenirà le ferite...nel frattempo,guardati intorno...sai quante ragazze ci sono che puoi conoscere?

  8. #7
    Caska
    Donna 28 anni
    Iscrizione: 7/7/2006
    Messaggi: 31,859
    Piaciuto: 2231 volte

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da anemy Visualizza il messaggio
    Sono fermamente convinta che alcune realtà abbiano questo potere sull'uomo, di cambiarlo in modo devastante; la cosa brutta è che non ci puoi fare niente, in qualsiasi modo decidi di muoverti sei destinato ad affogare, a sbagliare. Tu dici di essere diventato tutto una lista di cose, ma prima evidentemente non eri così; tanto basta per capire che hai solo bisogno di rimboccarti le maniche e corcondarti di cose che ti fanno bene. E magari di far passare il tempo, che quello un po' guarisce e fa capire tante cose
    Che io possa avere la pazienza di accettare le cose che non possono essere cambiate, la forza di cambiare quelle che possono essere cambiate, ma soprattutto l'intelligenza per saper distinguere le une dalle altre.

  9. #8
    ti confondo e ti piace Ligaro
    Uomo 34 anni da Torino
    Iscrizione: 29/12/2005
    Messaggi: 3,842
    Piaciuto: 144 volte

    Predefinito

    la mia vita la sto ricostruendo, ma dopo oltre due anni in cui mi sono addormentato accanto a lei.. la sua mancanza la sento. Ogni volta che ci entro in contatto mi accorgo che il lavoro di "rimozione" di tutta una serie di cose, se ne va abbondantemente in corto circuito.
    Se mi guardo indietro ho i brividi.
    Ma so di essere una persona con delle qualità, che sto ritrovando una dopo l'altra, ora che ho trovato il mio habitat. Però... il danno è fatto.
    E che danno....

    è atresì inutile sperticarsi in fantamori ("ma se fossi rimasto dov'ero?" "se me ne fossi andato prima che la situazione fosse così degenerata?").

    Vorrei stringerla forte, ritrovare quel sentimento assolutamente unico e speciale che c'era all'inizio, prima del periodo nero.

    Chi è sto marmocchio...

    Altre non mi interessano, manco mezza...

    Dopo un mese con una collega, fenomeno "chiodo schiaccia chiodo", di cui mi sono abbondantemente pentito, strapentito e vergognato, mi accorgo sempre di più che al di là dei normali e fottuti istinti biologici, non voglio conoscere nessuna, non approfondisco, evito, giro alla larga, non ne vedo mezza che mi colpisce.

  10. #9
    Puzzate tutti!! SaraNana
    Donna 30 anni da Cagliari
    Iscrizione: 22/7/2007
    Messaggi: 4,592
    Piaciuto: 616 volte

    Predefinito

    Mmmh... Errare è umano. Purtroppo alcuni errori sono la conseguenza di ciò che poi ti succede..... e in questo caso non penso tu possa fare nulla. Devi lasciarla andare. Devi rassegnarti e, possibilmente, rimanere single per un po'... quando meno te l'aspetti verrai piacevolmente colpito da qualcun'altra =) e dagli errori che hai fatto avrai senz'altro imparato molto... e chissà, magari stavolta andrà meglio!!!

    Quello che ti consiglio è di chiudere DEFINITIVAMENTE il capitolo... falla sparire dalla tua vita e sarà + facile, per te, dimenticarla e pensare ad altro... e altre

  11. #10
    Assuefatto da FdT LastFly
    Uomo 29 anni
    Iscrizione: 21/9/2006
    Messaggi: 852
    Piaciuto: 43 volte

    Predefinito

    Da quello che hai scritto: la lasci in pace. Ti sei lasciato prendere da altre cose quando stavi con lei e lei ha resistito anche molto, penso. Adesso lei sta vivendo una storia migliore di quella che le hai dato tu. E tu, conscio degli errori che hai fatto, eviterai di farne altri in futuro con la prossima persona che incontrerai.
    If I Die Tomorrow I'll Be Allright Because I Believe...That After We're Gone...Spirit Carries On...

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni simili

  1. Luciano Ligabue - Questa è la mia vita
    Da Zood nel forum Video musicali
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 31/3/2008, 21:45
  2. Questa è la mia vita :(
    Da +++ Black Rose +++ nel forum Il confessionale
    Risposte: 68
    Ultimo messaggio: 7/7/2007, 16:00
  3. della serie i perchè della vita
    Da Usher nel forum Barzellette e testi divertenti
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 24/10/2006, 13:53
  4. Luciano Ligabue - questa è la mia vita
    Da Sally nel forum Testi musicali
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 24/3/2006, 20:32